Costo impianto fotovoltaico 2021. Come Funziona? Conviene?

Si nota un impianto fotovoltaico sul tetto. Molti potrebbero chiedersi quanto costa e come funziona, ma soprattutto se conviene.
Come funziona il fotovoltaico? Quali sono le principali voci che formano il costo complessivo dell'impianto fotovoltaico? Quali sono i prezzi di mercato degli impianti fotovoltaici chiavi in mano?

Indice dei contenuti

Che cos’è il fotovoltaico, quale è il costo e quali vantaggi ci sono? In questo articolo troverai tutto ciò che ti serve per avere un quadro completo. Un impianto fotovoltaico è un impianto elettrico progettato per generare energia rinnovabile proveniente dalla luce solare. Un sistema molto importante per la tutela dell’ambiente. I componenti principali sono i pannelli fotovoltaici, gli inverter e i sistemi di accumulo.

Andiamo più nel dettaglio e partiamo dal funzionamento. Vedremo poi i costi di ogni componente e infine quanto conviene. 

Come funziona un impianto fotovoltaico

Il sole è una stella che produce straordinarie quantità di energia inesauribile. I fotoni irradiati vengono intercettati da semiconduttori, solitamente in silicio, che sono spesso la base delle celle fotovoltaiche. In questo modo, gli elettroni liberi vengono stimolati generando tensione e corrente continua (DC).

La corrente continua viene trasportata all’inverter da cavi solari appositamente dimensionati. Questo convertitore è un dispositivo ideato per trasformare l’energia continua in alternata (AC). Quest’ultima può essere quindi sfruttata per:

  1. Far funzionare subito gli elettrodomestici o le apparecchiature elettriche;
  2. Ricaricare le batterie per sfruttare l’energia in momenti più opportuni;
  3. Cedere l’energia alla rete per ottenerne un riscontro economico.

Che differenza c’è con un impianto solare termico?

Diverso dal Solare Termico

Non devi confondere l’impianto solare fotovoltaico con il solare termico. L’impianto fotovoltaico utilizza la luce solare per produrre energia, mentre il solare termico sfrutta il calore proveniente dall’irraggiamento solare per produrre acqua calda.

Il solare termico solitamente è dotato di un accumulo di acqua coibentato per trattenerne il calore. Questa componente è importante per usufruire di acqua calda nel momento in cui si ha più bisogno. 

Anche per il fotovoltaico è stato previsto un accumulo, ma naturalmente ha una tecnologia completamente diversa ed è utile per accumulare energia elettrica. 

Torniamo al fotovoltaico: quali sono i vari componenti e quanto costa ognuno?

Costo impianto fotovoltaico: le voci di spesa

Capire come si forma il prezzo complessivo di un impianto fotovoltaico può essere importante soprattutto sotto questi aspetti: 

  • Verificare che nell’eventuale offerta ci sia davvero tutto il necessario;
  • Confrontare il costo con i vantaggi e rispondere alla domanda: mi conviene?

Se ti fa piacere, puoi dare subito uno sguardo al costo degli impianti fotovoltaici chiavi in mano applicati nel mercato italiano. 

Perché molti sono sempre più interessati al fotovoltaico? Il costo dell’elettricità è sempre molto elevato e incide sul bilancio delle famiglie e delle imprese. Una soluzione intelligente è quella di installare un generatore fotovoltaico che produce energia gratuita. Ci stai pensando anche tu?

Come dicevamo, un sistema fotovoltaico è costituito da diversi elementi fondamentali. Partiamo subito da quello più importante: il pannello fotovoltaico.

Il costo dei pannelli solari fotovoltaici

Il costo dei pannelli fotovoltaici è strettamente legato alla provenienza, alla qualità e dal marchio che li distribuisce. Soprattutto al costo della materia prima: il silicio. Consideriamo la provenienza dei moduli.

Come potrai immaginare le aziende che fabbricano in Cina o in nazioni orientali solitamente possono proporre prezzi inferiori. Così come per tanti altri dispositivi. 

Non tutto ciò che proviene da questi Paesi è di scarsa qualità. Bisogna verificare realmente la qualità dei materiali. Nonostante questo molti non si fidano, forse perché hanno già avuto cattive esperienze.

Cosa hanno fatto alcuni produttori europei? Per tagliare i costi, hanno deciso di lasciare la parte dell’assemblaggio in Europa, ma il resto della produzione in oriente.

In questo modo i costi sono leggermente superiori rispetto a ciò che propongono società puramente orientali. Si può però avere un bel vantaggio. In questo modo puoi ottenere una garanzia sulla qualità e sulla producibilità da una società europea. Questa si assumerà la responsabilità di verificare tutto il processo produttivo e di fornire l’assistenza necessaria.

Esistono, infine, aziende che decidono di lasciare buona parte del processo produttivo in UE, e per questo i pannelli possono costare maggiormente.

Quali sono le principali tipologie presenti in commercio?

Pannelli solari fatti con silicio: monocristallino, policristallino e thin-film

Spesso si fa la classica distinzione tra pannelli fatti con silicio monocristallino e quelli in policristallino. I pannelli fatti con celle in silicio monocristallino sono più costosi, ma possono avere una resa migliore.

In passato si utilizzava anche la tecnologia thin-film. I vantaggi che dava erano diversi, tra i quali:

  • Prezzi più bassi;
  • Migliore reazione alle temperature più elevate (quindi in particolare d’estate);
  • La capacità di catturare meglio la luce diffusa. Quindi in presenza di giornate nuvolose funzionavano meglio.

Lo svantaggio maggiore? Occupavano molta più superficie per dover produrre la stessa energia rispetto ai pannelli convenzionali in mono e policristallino. È vero che il costo dei pannelli era più basso, ma aumentavano altri costi di installazione.

Inoltre ora, con gli sviluppi delle ultime tecnologie, i vantaggi del film sottile non sono più un’esclusiva. Con le nuove celle fotovoltaiche in monocristallino si raggiungono risultati addirittura migliori anche in giornate poco produttive.

In più laboratori di ricerca sono riusciti a raggiungere efficienze sempre maggiori. Con quali risultati?

I pannelli fotovoltaici ad alta efficienza

 

pannelli fotovoltaici ad alta efficienza possono costituire un impianto fotovoltaico con un rendimento e un costo più elevato

Con l’evoluzione della tecnologia, una distinzione ancora più importante è dettata dall’efficienza del modulo fotovoltaico. A cosa ci riferiamo?

Ormai esistono pannelli che con misure simili allo standard (1.65 x 1 mt) raggiungono potenze di 400 watt e oltre. È normale che il prezzo sia più elevato, ma puoi beneficiare di alcuni vantaggi esclusivi:

  • Spesso producono di più nell’arco dell’anno;
  • I prodotti di alcuni marchi, come SunPower, SharpPanasonic, possono durare più a lungo, anche fino a 40 anni;
  • Occupano meno spazio per gli stessi kW (kWp) installati;
  • In futuro, in caso di potenziamento, potresti avere più superficie a disposizione per posizionare altri moduli. 

Ti piacerebbe conoscere il costo medio dei pannelli fotovoltaici forniti agli installatori? Di seguito una tabella indicativa.

Ricordati che il prezzo dei pannelli non corrisponde al prezzo finito di un impianto fotovoltaico chiavi in mano. Manca tutta la componentistica, tutti i servizi connessi e la mano d’opera che lo può rendere funzionante.

Costo indicativo singoli pannelli solari fotovoltaici

Tipologia

Watt*

Prezzo medio**

Policristallino

280

€ 70,00

Monocristallino

300

€ 85,00

Alta efficienza

Oltre 360

€ 250,00 in su

Questo è il prezzo a cui solitamente gli installatori acquistano i pannelli fotovoltaici. Ricordati che non è sufficiente per capire quanto costa un impianto fotovoltaico completo e funzionante. Al prezzo indicato devi aggiungere l’Iva, solitamente agevolata al 10%.
* Watt medio di ogni singolo pannello.
** Prezzo medio di ogni singolo Pannello Solare Fotovoltaico

Passiamo ora agli altri componenti. I moduli dovranno essere montati e fissati sulla superficie ospitante. Può essere il tetto di una casa o di un capannone. Oppure possono essere installati a terra. Per poterlo fare sono necessarie le strutture di supporto. Cosa sono e quanto costano le strutture?

Il costo delle strutture per sostenere i pannelli fotovoltaici

Installazione a terra

In alcuni casi puoi installarti l’impianto a terra. Ed è forse la situazione più onerosa sotto l’aspetto della struttura. Devi fissare i plinti di fondazione sul terreno, e su questi montare i profili in alluminio che ti permettano di dare la corretta inclinazione e direzione ai pannelli.

gli inseguitori solari possono aumentare la produzione da fotovoltaico

Un vantaggio molto interessante da questa applicazione è la possibilità di utilizzare gli inseguitori solari. Proprio come il girasole, queste strutture spostano l’orientamento dei moduli per catturare il maggior quantitativo di luce ad ogni ora. 

Per contro, visto che ci sono delle parti in movimento, i costi di manutenzione potrebbero essere un po’ più alti. Passiamo ora alle strutture più utilizzate in ambito domestico.

Strutture di montaggio sul tetto spiovente

struttura che sostiene i pannelli fotovoltaici in un tetto spiovente di una casa

La situazione meno costosa è quella sul classico tetto spiovente di una casa. I pannelli fotovoltaici verranno montati in modo parallelo al tetto e saranno sufficienti tasselli chimici per ancorare i profili in alluminio alla copertura. Su questi profili verranno poi posizionati i morsetti per montarci i pannelli solari. 

Strutture per tetto piano

Molti invece hanno un bel terrazzo e decidono per un bel gazebo coperto da pannelli fotovoltaici. Anche se spesso tante aziende installatrici ti forniscono questa struttura, diversi preferiscono chiedere un preventivo ad un artigiano locale esperto.

Altri invece decidono di coprire parte del tetto piano. Spesso in casi simili viene montata una struttura triangolare per dare una pendenza utile a migliorare la produzione di energia solare. Per questo il costo dell’impianto fotovoltaico potrebbe essere superiore rispetto alla presenza di un tetto spiovente.

queste strutture permettono di installare il fotovoltaico sul tetto piano

Su questo fronte le soluzioni di SunBallast sono molto interessanti. Questa azienda utilizza zavorre con inclinazioni varie a seconda delle esigenze. Un supporto ideale e certificato per le coperture con tetti piani. Il vantaggio? Non devi bucare il tuo tetto.

Sì, ma quanto possono incidere le strutture sul costo di un impianto fotovoltaico? È difficile poter identificare tutti i casi. Mediamente, escluse le installazioni fatte sul terreno ed escluse le pensiline, puoi aspettarti un costo che parte dai 100 ai 120 euro per ogni kW. Escluso Iva e trasporto.

Adesso che abbiamo un’idea di come le strutture influiscono sul costo complessivo di un impianto fotovoltaico analizziamo un componente estremamente necessario se vogliamo utilizzare l’energia solare per casa o per l’azienda: l’inverter.

Il costo dell'inverter per l'impianto fotovoltaico

inverter per impianto fotovoltaico incide notevolmente sul costo complessivo

La funzione principale di questo dispositivo è quella di trasformare l’energia continua in alternata. Perché è così importante? I pannelli solari producono corrente continua e in casa o nella maggioranza delle aziende “scorre” corrente alternata. Quindi, senza l’inverter non potremmo mai utilizzare l’energia che viene prodotta in questi ambiti.

Oltre a questa funzione, quasi tutti gli inverter per fotovoltaico moderni ti permettono di verificare la produzione del tuo impianto tramite applicazione su smartphone, tablet o pc. Una comodità interessante. Quando devi partire per vacanza o per lavoro puoi controllare se la produzione di energia solare procede bene.

Gli inverter più avanzati e che hanno un costo maggiore sono quelli che “dialogano” con gli ottimizzatori di potenza
Questi ottimizzatori possono recuperare fino al 25% di energia solare in più. Quindi, è vero che il costo è maggiore, ma anche il ritorno economico. 

Oltre all’inverter, per avere un impianto funzionante e sicuro sono importanti anche altri componenti. Quali?

Altri costi vari

Per poter completare la configurazione del tuo impianto fotovoltaico, così che possa conoscere il costo complessivo, bisogna considerare poi: i quadri di campo, i cavi elettrici per collegare i vari dispositivi. 

Una cosa che ti consiglio di chiedere sempre è questa: sono stati previsti gli scaricatori di sovratensione? Questi strumenti incidono poco sul costo complessivo del fotovoltaico, ma sono molto importanti per proteggerlo ad esempio dai fulmini. Non sottovalutarli! Non se ne parla tanto sul web, ma hanno salvato diversi impianti. 

Abbiamo toccato gli aspetti principali che ci permettono di capire molto sull’impianto fotovoltaico: in particolare come si forma il costo complessivo.

Ma perché possa essere utile alle nostre esigenze qualcuno deve installarlo, fare i collegamenti e dargli una configurazione corretta. Non può essere fatto da chiunque. Perché?

La mano d'opera specializzata e le spese burocratiche

I motivi per cui è necessario che la mano d’opera sia specializzata sono diversi. I costi sono maggiori rispetto a quella comune, ma ne vale la pena.

Sicurezza sul lavoro

Un primo motivo è legato alla sicurezza sul lavoro. Chi ha un’attività sa molto bene che se fa lavorare degli operai nel suo fabbricato deve essere sicuro di far rispettare tutte le normative riguardo alla sicurezza. Tutto deve essere in regola, insomma, anche perché nei tetti i pericoli sono dietro l’angolo.

Sapevi che anche nella tua casa sei responsabile della sicurezza di chi ci lavora? In caso di incidente potresti passare guai giudiziari. Non rischiare, accertati di affidare i tuoi lavori a tecnici competenti e che hanno le certificazioni per operare a determinate altezze e con gli impianti elettrici. In questo articolo puoi scoprire quali sono le responsabilità civili e penali in caso di infortunio nel tuo fabbricato.

Corretto funzionamento

Un secondo motivo piuttosto valido è legato invece al corretto funzionamento dell’impianto fotovoltaico. Certe volte i guasti saltano fuori a causa di una cattiva installazione. Inoltre, chi si specializza nell’installazione di determinati prodotti permette ai clienti finali di ricevere la garanzia completa dal produttore.

Questo è ciò che fanno società come SunPower, sonnen e altre aziende che inducono gli installatori che acquistano i loro prodotti a fare corsi di specializzazione per ottenerne le certificazioni. Così i tecnici li montano esattamente secondo quanto previsto dai progettisti. In questo modo le performance saranno al massimo.

Quanto può incidere la manodopera sul costo di un impianto fotovoltaico? Naturalmente molto dipende dalla grandezza dell’impianto e dalle difficoltà di installazione. Su un impianto da 3 kW potrebbe incidere circa 300 euro per ogni kW.

Non dimenticare, poi, che servirà sbrigare delle pratiche burocratiche e di progettazione, oggi più semplici, per autorizzare l’installazione, ottenere gli incentivi in vigore e connettere l’impianto alla rete elettrica.

Il sistema di accumulo incide notevolmente sul costo di un impianto fotovoltaico

il sistema di accumulo influisce sul costo dell'impianto fotovoltaico

Per avere energia la sera molti pensano alle batterie come stoccaggio elettrico (o elettrochimico). Non sempre è necessario il sistema di accumulo, ma il forte interesse spinge molti a chiedersi: quanto costano le batterie con il sistema di accumulo per il fotovoltaico?

Potresti pensare che il sistema di accumulo per il fotovoltaico sia corrispondente alle batterie. Basta collegare un cavo e il gioco è fatto.

In realtà, non è proprio così, servono dispositivi che regolino la carica e la scarica delle batterie, “qualcuno” che le dica quando caricare o scaricare e fino a che punto.

Quanto costano i sistemi di accumulo per il fotovoltaico? Se stessi acquistando un impianto nuovo potresti ottimizzare il costo acquistandone uno con inverter ibrido. In questo modo usi un unico inverter sia per trasformare l’energia da utilizzare che per gestire le batterie.

Quali sono i costi? Li abbiamo dettagliati in questo articolo che aggiorniamo regolarmente. Scoprirai anche meglio come funziona e quale taglia può fare al caso tuo.

Penso che finalmente abbia una panoramica completa sul costo di un impianto fotovoltaico chiavi in mano. Per quale motivo stai pensando di acquistarne uno? 

Diversi vogliono dare il proprio contributo all’ambiente, ma molto spesso è comprensibile che la leva di acquisto più importante è quella economica.

Ecco perché molti cercano di capire: in quanto tempo mi ripago la spesa che ho sostenuto?

Costo impianto fotovoltaico: come lo ammortizzo

Da questa panoramica avrai capito che non è proprio possibile avere un preventivo definitivo senza che un tecnico abbia analizzato tutta la situazione.

Ad ogni modo, potresti aver bisogno di conoscere un valore di massima che ti consenta di capire il prezzo medio. Qui di seguito trovi la tabella:

Impianti Fotovoltaici Chiavi in Mano: Tabella Prezzi medi di Mercato nel 2021

Potenza di Picco

Prezzo medio

3 kW

€ 6.000,00

4,5 kW

€ 8.500,00

6 kW

€ 10.300,00

10 kW

€ 18,500,00

20 kW

€ 32.000,00

In questa tabella puoi trovare i prezzi che vari operatori del settore stanno applicando per la vendita e l’installazione degli impianti fotovoltaici nella media. I sistemi di accumulo non sono compresi (per ulteriori dettagli puoi far riferimento ad un altro articolo dedicato agli accumulatori di energia).

Questa è una media dei prezzi del fotovoltaico chiavi in mano in Italia. Tieni conto che se acquisti pannelli solari ad alta efficienza e componenti di alto livello potresti spendere sicuramente di più, viceversa con materiale più economico. 

Ora come diceva Antonio Lubrano, “la domanda nasce spontanea”. Adesso che conosco il costo dell’impianto fotovoltaico, mi conviene realmente?

Incentivi in vigore e Iva agevolata

Intanto, nella vendita di impianti fotovoltaici va applicata l’Iva agevolata al 10% anziché al 22% calcolata su altri beni o servizi. 

Poi, per un impianto fotovoltaico per casa puoi sfruttare la detrazione fiscale al 50% o la cessione del credito (clicca di seguito per approfondire l’argomento sugli incentivi al fotovoltaico).

Quindi, se un impianto fotovoltaico per casa da 3 kW ti costa 6000 euro, con la detrazione fiscale in pratica lo paghi la metà: 3000 euro.

In questo periodo è stato introdotto un incentivo ancora più forte. Con il Superbonus previsto dal Decreto Rilancio puoi avere il tuo fotovoltaico completamente a carico dello stato. 

E ogni anno un fotovoltaico da 3 kW potrebbe farti risparmiare fino a 800€ all’anno. E se 3 kW non ti sono sufficienti, puoi sempre acquistarne uno da 6 kW con risparmi ancora maggiori.

Come?

Il risparmio in bolletta e la "vendita di energia"

Alcuni pensano erroneamente che tutto ciò che l’impianto fotovoltaico produce passa per il contatore che si interfaccia con la rete elettrica. Poi quando ho bisogno di energia “la pesco dal contatore” – dicono.

No, lo schema non funziona in questo modo. In realtà è decisamente migliore. Se nel momento in cui l’impianto fotovoltaico produce energia, io attivo diversi elettrodomestici, questi assorbono prima di tutto l’energia che proviene dai pannelli solari. 

Se questa non è sufficiente, dagli accumuli, e infine dalla rete pubblica. Tieni conto che anche su questo ultimo fattore puoi risparmiare semplicemente affidandoti al fornitore adatto alle tue esigenze per ottenere un ulteriore risparmio in bolletta.

Questo significa che per ammortizzare il costo del mio impianto fotovoltaico posso risparmiare direttamente sulla bolletta elettrica. Infatti, l’energia che userò dal fotovoltaico non permetterà al contattore di segnare chilowattora da addebitarmi. È il modo migliore non solo per recuperare il mio investimento, ma anche di guadagnarci.

Si, ma non è finita qui. Non sempre avrai la possibilità di sfruttare subito l’energia prodotta dai pannelli fotovoltaici, quell’energia potrebbe essere ceduta alla rete. Sotto certi aspetti può essere vista come una vendita di energia. Con quello che viene chiamato lo Scambio sul Posto, potresti rimborsarti parte della bolletta che talvolta devi pagarti quando l’impianto non è in funzione o non produce abbastanza.

In quanto tempo lo ammortizzo

Queste sono le principali fonti di ricavo che puoi avere per recuperare il costo del tuo impianto fotovoltaico. In quanto tempo? Mediamente un impianto domestico si recupera in 4-5 anni, dipende molto anche da quanto produce nella tua zona. 

Recuperato il costo, per 30 o addirittura 40 anni sarà tutto un bel gran risparmio! Alcuni hanno fatto una semplice moltiplicazione: se per un 3 kW risparmio circa 800€ ogni anno, quanto guadagno in 30 anni? Questa è facile e sono sicuro che è un calcolo che sai fare benissimo.

Comunque, aguzza il tuo ingegno, quando hai energia solare a disposizione non pensare solo ad alimentare gli apparecchi elettrici che usi abitualmente. Molti cominciano a ragionare su come risparmiare anche sul gas o il gasolio. 

Sostituendo ad esempio una caldaia a gas con una a Pompa di Calore che sfrutta l’energia solare. In questo modo acceleri i tempi di ammortamento e risparmi di più. Non solo, tutti questi sistemi con alte prestazioni energetiche godono di una forte detrazione fiscale del 65%.

Potresti sfruttare anche la forte incentivazione per le spese che partono dal primo luglio 2020. Se avessi tutti i requisiti potresti addirittura ottenere il tuo impianto solare praticamente gratis. Questo è possibile grazie al Superbonus. 

Scopri il costo del TUO impianto fotovoltaico

Questo articolo ha l’obiettivo di farti prendere coscienza su quali fattori incidono sul costo complessivo di un impianto fotovoltaico chiavi in mano. 

Volevo inoltre darti un’idea dei costi che potresti affrontare. Se ti serve un preventivo più accurato e che risponde alle tue reali necessità puoi usare il nostro configuratore online che ti mette in contatto con i nostri tecnici partner.

Ricevi un preventivo con tutti i costi del fotovoltaico

Il nostro configuratore online è molto semplice, nella tua e-mail riceverai il rendimento economico sulla base dei dati che inserirai. 

Per conoscere il costo del tuo impianto fotovoltaico verrai contattato per capire meglio le tue esigenze e fornirti la soluzione più adatta a te. Clicca qui sotto e usalo subito!

Utilizza le nostre risorse per informarti sul fotovoltaico

Mister Kilowatt ha tutto ciò di cui hai bisogno per capire, conoscere e farti un’idea sul tuo fotovoltaico e l’accumulo.

Simulatore
Superbonus 110%

Scopri subito se puoi sfruttare la maxi-detrazione del 110% con lo sconto immediato in fattura!

Simulatore Accumulo

Quanto può costare il tuo sistema di accumulo e quanta capacità potrebbe servirti?

Richiedi Preventivo

Vuoi essere supportato da tecnici esperti? Fai subito una richiesta, è gratis!

Solo per installatori

Stai cercando materiale in pronta consegna per realizzare i tuoi impianti fotovoltaici?

condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su twitter

Articoli correlati

Naviga tra le categorie

Simulatore
Superbonus 110%

Scopri subito se puoi sfruttare la maxi-detrazione del 110% con lo sconto immediato in fattura!

Richiedi Preventivo

Vuoi essere supportato da tecnici esperti? Fai subito una richiesta, è gratis!

Simulatore Accumulo

Quanto può costare il tuo sistema di accumulo e quanta capacità potrebbe servirti?

Luigi Schirru

Founder mrkilowatt.it

Sono un appassionato del settore fotovoltaico da più di 12 anni. Mi piace dare il mio contributo alla diffusione dell’energia solare. Per questo amo trasformare informazioni tecniche difficili da capire in un linguaggio comprensibile per tutti. Tra le mie collaborazioni, in particolare sono orgoglioso di quelle con: SunPower (con cui ho scritto alcuni articoli), aziende del gruppo E.ON, aziende del gruppo Enel, Sonnen.

installatori fv

fornitura in pronta consegna

Ti mettiamo in contatto con le nostre aziende partner per ricevere info e prezzi sui prodotti