Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “Facebook Pixel [noscript]” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.

Inverter Fotovoltaico: il cuore dell’impianto

L'Inverter fotovoltaico viene considerato il cuore di un impianto. La sua funzione non è da sottovalutare. Con lo sviluppo tecnologico le applicazioni e i modelli sono diventati diversi e molto interessanti.
descrive come l'inverter fotovoltaico svolge una funzione essenziale per gli impianti domestici e aziendali

Inverter Fotovoltaico: il cuore dell’impianto

L'Inverter fotovoltaico viene considerato il cuore di un impianto. La sua funzione non è da sottovalutare. Con lo sviluppo tecnologico le applicazioni e i modelli sono diventati diversi e molto interessanti.

Indice dei contenuti

Quando molti pensano all’impianto fotovoltaico la loro attenzione si focalizza sui pannelli e non all’inverter fotovoltaico. Questo è giusto e normale. Il problema è che tutta l’energia solare prodotta potrebbe non essere utilizzata per gli usi domestici o aziendali senza questo dispositivo. Per quale motivo?

Il motivo è piuttosto semplice. I pannelli solari fotovoltaici producono corrente continua, mentre in casa o in azienda si utilizza la corrente alternata. Ecco quindi la funzione dell’inverter per il fotovoltaico: trasformare l’energia proveniente dai moduli fotovoltaici in corrente alternata, utile per tutti gli assorbimenti di elettrodomestici o apparecchiature elettriche. 

L’inverter fotovoltaico ha anche altre funzioni, come ad esempio garantire che i pannelli fotovoltaici funzionino sempre al massimo delle loro prestazioni, tenuto conto di irraggiamento e temperatura. Non solo, è responsabile del monitoraggio della rete pubblica per il rispetto dei criteri di sicurezza.

Non è possibile configurare uno stesso inverter per ogni tipo di impianto, perché altrimenti potrebbe non funzionare. Bisogna scegliere quello più adatto. Sulla base di cosa? Vediamo.

L'inverter fotovoltaico più adatto per ogni impianto

Gli inverter fotovoltaici disponibili sul mercato sono tantissimi, ma si possono classificare in base a tre aspetti fondamentali:

  • potenza;
  • dimensionamento lato corrente continua;
  • caratteristiche.
Vediamo subito quali sono le potenze disponibili.
 

Potenza dell’inverter fotovoltaico

Le potenze che si possono trovare possono soddisfare le esigenze di ogni genere. Dal micro-impianto fotovoltaico fino ad arrivare all’ordine del mega-watt. 

Nelle applicazioni residenziali molto spesso si utilizzano inverter da 3 kW per gli impianti più piccoli, fino ad arrivare a 6 kW. Mentre invece, per impianti commerciali si impiegano uno o più inverter da 10 fino a 25 kW. Nelle installazioni delle centrali fotovoltaiche è comune applicare quelli da 500 fino a 800 kW.

Dimensionamento rapportato ai pannelli fotovoltaici

Cosa si considera quando viene fatto il dimensionamento sul lato della corrente continua? Una distinzione fondamentale tra inverter di stringa, multi-stringa e centrali. Cosa è una stringa? I tecnici esperti del settore sanno che si tratta di una fila di pannelli fotovoltaici collegati in serie. 

Grazie agli inverter multi-stringa si possono collegare nelle entrate più file di pannelli collegati. In questo caso questi dispositivi sono spesso dotati di inseguitore MPPT (Maximum Power Point Tracker) che ha il compito di individuare il punto di massima efficienza energetica. 

Quando il generatore fotovoltaico è installato su superfici diverse che portano le stringhe ad avere produzioni diverse, allora molti progetti prevedono inverter con più inseguitori di massima potenza.

Ad esempio, nel caso di un tetto di una casa a doppia falda con direzioni diverse è consigliabile montare un inverter a doppio MPPT. Oppure puoi optare per un inverter fotovoltaico con ottimizzatori di potenza.

Alcune caratteristiche fondamentali dell’inverter fotovoltaico

Altri aspetti da prendere in considerazione riguardano la distinzione tra inverter monofase o trifase. I primi utilizzati in particolare per le utenze domestiche, mentre i secondi soprattutto per le utenze commerciali o industriali. Solitamente nelle applicazioni domestiche si inserisce un unico inverter per tutto il generatore fotovoltaico. Nel caso di impianti fotovoltaici di grandi dimensioni la soluzione potrebbe essere l’impiego di gruppi di inverter trifase.

Inverter con trasformatore o senza: il trasformatore fornisce la separazione galvanica che è prescritta in alcuni Paesi. Inoltre, permette la messa a terra dei pannelli fotovoltaici (utile per alcuni tipi di moduli). In Italia nella maggioranza dei casi si utilizza l’apparecchio senza trasformatore. Questo è un ottimo vantaggio perché li rende più piccoli e più leggeri, ma soprattutto possiedono un grado maggiore di rendimento.

Inverter standard o ibridi: hai mai sentito parlare degli inverter ibridi? A cosa servono? Con al diffusione sempre maggiore dei sistemi di accumulo è diventato sempre più importante avere un apparecchio che gestisse sia il generatore fotovoltaico che lo stoccaggio dell’energia elettrica nelle batterie. Infatti, l’inverter ibrido gestisce e coordina il funzionamento di entrambi. 

Chi produce questo tipo di inverter? Non solo le aziende dedicate a produrre questi apparecchi, ma anche e soprattutto produttori di sistemi di accumulo come la Sonnen o Senec.

Quanto dura un inverter?

Molto dipende da come vengono costruiti. Gli inverter più affidabili vengono costruiti per durare 20 anni. Abbiamo notizie di impianti con inverter SMA installati nel 2008 che non hanno dato nessun tipo di problema. Altri inverter costruiti bene sono quelli SolarEdge e Fronius.

Per quanto riguarda gli inverter di media qualità la durata attesa è di 10-15 anni. Ricordati comunque che l’inverter fotovoltaico è un apparecchio che si può aggiustare.  Ma fai bene i tuoi calcoli, perché il fotovoltaico ti serve per avere un ritorno economico, se poi gli interventi tecnici diventano eccessivi questi peseranno sul bilancio economico del tuo impianto.

Quanto costa un inverter per impianto fotovoltaico?

Tutto dipende dal tipo e dalla taglia dell’inverter. Un inverter ABB standard da 3 kW può costare meno di 800 euro. Un inverter da 6 kW sui 1.000. Naturalmente gli inverter con ottimizzatori e quelli ibridi hanno un costo maggiore, ma comunque danno un valore aggiunto in termini di benefici economici e funzionalità. 

Probabilmente ora ti stai chiedendo, quale è il costo chiavi in mano di un impianto fotovoltaico? In questo articolo scoprirai non solo il costo complessivo di un impianto fotovoltaico funzionante, ma anche quello di ogni singolo componente.

Luigi Schirru
Autore su Mister Kilowatt
La mia passione per il Fotovoltaico mi ha spinto negli ultimi 12 anni a voler lavorare per trasformare informazioni tecniche difficili da capire in un linguaggio comprensibile per i non addetti ai lavori. Collaboro con aziende di questo calibro: SunPower (con cui ho scritto alcuni articoli), aziende del gruppo E.ON, aziende del gruppo Enel, Sonnen.
Scopri di più su:
condividi l'articolo
Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su whatsapp
Articoli Correlati
fotovoltaico per l'energia solare
Logo Mister Kilowatt

Benvenuto

Scopri subito con Mister Kilowatt quanto costa e quanto puoi guadagnare grazie al solare fotovoltaico e ai sistemi di accumulo. Usa i nostri simulatori o richiedi un preventivo.

Simulatore Fotovoltaico

Scopri prezzi e vantaggi.

Simulatore Accumulo

Quanta capacità ti serve?

Richiedi Preventivo

Gratis e senza impegno

iscriviti alla nostra
newsletter

Tieniti aggiornato sugli sviluppi delle tecnologie rinnovabili. 

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “%SERVICE_NAME%” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.