Scopri i prezzi delle batterie per fotovoltaico al litio ferro fosfato

Scoprire il prezzo delle batterie al litio ferro fosfato è una delle attività preferite degli appassionati di rinnovabili.

Scopri i prezzi delle batterie per fotovoltaico al litio ferro fosfato

Scoprire il prezzo delle batterie al litio ferro fosfato è una delle attività preferite degli appassionati di rinnovabili.
E’ una delle richieste che ci fanno più spesso quando pubblichiamo articoli sulle batterie per fotovoltaico al litio ferro fosfato, l’interesse è molto elevato perché hanno una durata e una sicurezza molto importante. 

Parliamo di quei Sistemi di Accumulo certificati e che godono di incentivi come il bonus fiscale del 50%.

Si tratta di impianti per casa o per azienda, in questo articolo non parliamo di fotovoltaico e accumulo per barche o camper.

Si ma quanto costa?

Il prezzo delle batterie per fotovoltaico al Litio Ferro Fosfato

Il prezzo medio delle batterie di accumulo con tecnologia al litio ferro fosfato parte da € 750 fino a € 1100 kWh.

Si ma un aspetto importante per capire quanto può costarti questo sistema di stoccaggio è conoscere quanti kWh ti servono.

Molti pensano che basti indicare quanti kWp di pannelli solari hanno installato sul tetto o quante persone formano il proprio nucleo familiare. Purtroppo non è sufficiente.

Per quale motivo? Ogni famiglia o azienda ha le proprie abitudini, i propri consumi, etc.

Ad esempio una famiglia che possiede un impianto fotovoltaico da 3 kW potrebbe consumare subito molta energia prodotta dai pannelli (autoconsumo) e quindi non necessita di tanto stoccaggio, ma potrebbe bastargli una batteria da 2 kWh, forse al massimo 4.

Un’altra famiglia invece non rimane a casa durante il giorno e consuma molta energia la sera, nel momento in cui l’impianto fotovoltaico produce molto poco o nulla.

Questo accade ad esempio per chi sceglie di dotarsi di una Pompa di Calore sia per il riscaldamento che per il raffrescamento.

>>Leggi come abbinare le Pompe di Calore ad un Impianto Fotovoltaico

In quest’ultimo caso bisognerà prevedere un Sistema di Accumulo con una capacità maggiore, forse anche di 6 o 8 kWh.

Quanta capacità devono avere le mie batterie

Se possiedi già un impianto fotovoltaico dovresti verificare la bolletta che ricevi e per avere un’idea di ciò che ti serve dovresti verificare quanti kWh al giorno consumi mediamente. 

Non pensare di raggiungere immediatamente il 100% dell’autoconsumo solo con le batterie, tecnicamente non è possibile a meno che non stai puntando ad un impianto ad isola, allora il discorso è completamente diverso.

L’impianto fotovoltaico con un buon sistema di accumulo può soddisfare fino al 75% del fabbisogno energetico, il resto viene immesso in rete e pagato con il sistema dello Scambio sul Posto (SSP).

A livello teorico quindi il dimensionamento è facile. Se ad esempio nonostante possiedi l’impianto fotovoltaico prelevi dalla rete 1000 kWh in un anno, basta che dividi questa cifra per 365 giorni. 

Scoprirai che avrai bisogno di un accumulo con una capacità di stoccaggio di almeno 2,73 kWh. Potresti decidere di acquistare quindi una batteria da 3 o 4 kWh (attenzione, non confondere i kWh dai kWp, sono cose diverse).

Bene ora hai capito la capacità di stoccaggio della batteria ideale per te, ora per capire il prezzo basta una semplice moltiplicazione: 

se usi batterie Sony il prezzo potrebbe essere di € 1100 x 3 (kWh) = € 3300,00. 

Se l’applicazione è domestica potresti applicare il bonus fiscale del 50% dimezzando la spesa e portandola a € 1650,00.

“questo è solo un esempio per farti capire come dimensionare lo stoccaggio elettrico e quale può essere il costo della sola batteria, in questo caso non ci sono costi di inverter, accessori e installazione che puoi ottenere tramite un preventivo chiavi in mano.” — Mister Kilowatt

Potresti comunque spendere ancora meno con le batterie al Litio Ferro Fosfato della Pylontech, anche se meno conosciute abbiamo ricevuto riscontri positivi.

La Batteria non è sufficiente per avere un Sistema di Accumulo

Facile no? In realtà non è proprio così semplice. Perché? La batteria fa parte di un sistema di accumulo più complesso. 

La batteria ha bisogno di essere gestita. “Qualcuno” le deve dire quando deve caricare o quando scaricare, per cui servirà un “cervello” elettronico che sappia indicare alla batteria cosa fare dell’energia in un determinato momento.

Inoltre molti consigliano un sistema di accumulo con il suo inverter. Questo può dare diversi vantaggi: non devi cambiare il vecchio inverter o non lo metti sotto stress. 

Perché serve un ulteriore inverter?

Sempre più spesso il sistema di accumulo viene fatto lavorare in lato AC (corrente alternata), ma la batteria lavora con la corrente continua, ecco perché è necessario un inverter che trasformi l’energia sia in carica che in scarica.
 

Per chi invece non ha ancora installato un impianto fotovoltaico c’è una bella notizia. 

Ora esistono in commercio inverter “ibridi” che lavorano sia per l’impianto fotovoltaico che per la batteria. 

Con questa soluzione non c’è bisogno di spendere per un ulteriore inverter dedicato solo alle batterie. 

Quindi in realtà, se il tuo installatore è aggiornato ti proporrà una soluzione economicamente e tecnicamente molto interessante. 

Alcuni di questi inverter ibridi sono fabbricati dalla Solax, oppure dalla Western Co.

Chi ti installa il sistema di accumulo?

A ciò che abbiamo detto bisogna aggiungere i costi di installazione.

Molti scelgono un impianto semi-indipendente, quindi comunque connesso con la rete elettrica.

Per poterlo fare è necessaria una pratica Enel e informare anche il Gse (in particolare nel caso in cui stai ricevendo gli incentivi del Conto Energia).

Oltre a tutto questo è essenziale che gli installatori rispettino la normativa su questo tipo di interventi (CEI 0-21), abbiano una formazione adeguata e siano partner certificati dai produttori (questo perché nel caso in cui non lo siano potresti perdere la garanzia o parte di essa).

Noi possiamo metterti in contatto proprio con questi tecnici qualificati e nostri partner.

Ti provvederanno un preventivo completo e gratuito, chiavi in mano, e ti mostreranno come le tecnologie più avanzate possono portarti all’indipendenza energetica.

Clicca qui sotto per ricevere il tuo sopralluogo e preventivo gratis.

Più informazioni su
condividi l'articolo