Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “Facebook Pixel [noscript]” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.

Batterie per fotovoltaico: scopri i prezzi nel 2021

la batteria di accumulo di energia fotovoltaica è composta da batterie al litio
Quanto costano le batterie per fotovoltaico al litio ferro fosfato? È una delle richieste che ci fanno più spesso. Perché? Scopri di più.

Indice dei contenuti

È una delle richieste che ci fanno più spesso quando pubblichiamo articoli sulle batterie per fotovoltaico che compongono il sistema di accumulo.

L’interesse è molto alto perché alcune batterie hanno una durata elevatissima. Le schede tecniche parlano di oltre 10 mila cicli di carica con prestazioni ancora molto interessanti. Viene garantita nero su bianco oltre il 60% della capacità originaria in un arco di 10 anni, e sembra che possano “vivere” fino a vent’anni. 

Inoltre, sono talmente sicure che alcuni decidono di posizionarle addirittura dentro casa. Parliamo di quei Sistemi di Accumulo certificati. Permette a chi li acquista di poter godere degli incentivi statali in vigore.

Sì, ma quanto costano?

Il prezzo delle batterie per fotovoltaico al Litio Ferro Fosfato

Il prezzo medio delle batterie di accumulo con tecnologia al litio ferro fosfato acquistato dal distributore è di circa  370/kWh. Questo prezzo non è comprensivo di Iva e trasporto, installazione e pratiche. Più avanti troverai i prezzi medi chiavi in mano applicati al consumatore. Ma cosa sta accadendo a livello di produzione?

Quello che devi sapere è che i prezzi stanno subendo un calo molto interessante. Ecco perché lo stoccaggio sta diventando sempre più conveniente. Di seguito un grafico di uno studio condotto da BNEF, un’autorità nelle energie rinnovabili in campo internazionale. 

Un aspetto importante per capire quanto può costarti questo sistema di stoccaggio è conoscere quanti kWh ti servono.

Alcuni pensano che basti indicare quanti kWp di fotovoltaico hanno installato sul tetto o quante persone formano il proprio nucleo familiare. Purtroppo, non è sufficiente.

Per quale motivo? Ogni famiglia o azienda ha le proprie abitudini, i propri consumi, etc.

Batterie per Fotovoltaico: Adeguate la capacità di stoccaggio al vostro fabbisogno energetico

Molti esperti del settore consigliano di installare prima un impianto fotovoltaico per circa 6 mesi o un anno. Poi, dopo un’analisi dei consumi, verificare quale sistema di accumulo è più adatto. Questo perché le abitudini di consumo post-fotovoltaico cambiano. 

Ad esempio, una famiglia che possiede un impianto fotovoltaico da 3 kW potrebbe consumare istantaneamente molta energia prodotta direttamente dai pannelli solari (autoconsumo).  Non è necessario, quindi, uno stoccaggio con grandi capacità. Potrebbe bastare una batteria da 2 kWh, forse al massimo 4.

Un’altra famiglia invece non rimane a casa durante il giorno e consuma molta energia la sera, nel momento in cui l’impianto fotovoltaico produce molto poco o nulla. Questa è la situazione della maggioranza delle famiglie italiane e forse anche la tua.

Poi c’è chi installa un fotovoltaico con accumulo e giustamente comincia a pensare non solo ai consumi energetici immediati, ma anche a quelli futuri. Questo potrebbe legarsi molto bene con il desiderio di avere un’auto elettrica che si alimenta anche con l’energia solare.

Quindi la domanda successiva sarà: quando ricaricherò l’auto? Di giorno quando produce il fotovoltaico? Oppure la notte, sfruttando il sistema di accumulo o lo scambio sul posto?

Quando usi l'energia solare per eliminare la spesa del gas.

Molti altri vogliono abbattere o eliminare del tutto la spesa del gas con delle Pompe di Calore per il riscaldamento. In certi casi vengono utilizzate anche per raffrescare.

In quest’ultimo caso bisognerà prevedere un Sistema di Accumulo con una capacità maggiore, forse anche di 6 o 8 kWh. Il motivo sembra evidente. Generalmente il riscaldamento domestico si utilizza maggiormente la sera, visto che è il momento in cui le temperature invernali sono più basse.

Ragionamenti simili si possono fare anche per il fotovoltaico con accumulo per le aziende. Quali sono i prezzi medi di mercato che alcuni installatori stanno applicando al cliente finale?

Sistemi di Accumulo: i prezzi completi di installazione.

Dobbiamo distinguere due tipi di interventi: l’acquisto contemporaneo del sistema di accumulo con l’impianto fotovoltaico, oppure successivo. Quest’ultimo viene chiamato in gergo, installazione in retrofit. Si installa su un sistema fotovoltaico già presente.

In questo caso bisogna considerare che spesso viene aggiunto un inverter per trasformare l’energia che si può conservare nelle batterie per fotovoltaico. Ad ogni modo, la prossima tabella, può aiutarti molto a capire quale spesa potresti affrontare anche nel caso vorresti acquistare il fotovoltaico con accumulo.

Prezzi Chiavi in Mano Sistemi di Accumulo per Fotovoltaico 2021

kWh

a partire da

fino a

2,4

€ 3.190,00

€ 4.290,00

4,8

€ 4.490,00

€ 8.580,00

7,2

€ 5.990,00

€ 10.900,00

10

€ 7.490,00

€ 12.800,00

Perché queste differenze? Per diversi fattori che rispondono a queste domande: Dove vengono prodotte le batterie? Quali garanzie vengono fornite? Quanto è competitiva tutta la filiera a partire dal produttore fino ad arrivare al consumatore?

Quanta capacità devono avere le mie batterie per il fotovoltaico

Questa immagine illustra il fotovoltaico con accumulo per fotovoltaico. La batteria per fotovoltaico è il componente principale di un sistema di accumulo.

Se possedessi già un impianto fotovoltaico dovresti verificare la bolletta che ricevi. Poi per avere un’idea di ciò che ti serve potresti anche controllare quanti kWh all’anno consumi mediamente. 

Non pensare di raggiungere immediatamente il 100% dell’autoconsumo solo con le batterie. Tecnicamente non è ragionevolmente possibile a meno che non stai puntando ad un impianto ad isola, allora il discorso è completamente diverso, ma anche più complesso.

L’impianto fotovoltaico con un buon sistema di accumulo può soddisfare fino al 75% del fabbisogno energetico, il resto viene immesso in rete e pagato con il sistema dello Scambio sul Posto (a meno che tu non stia sfruttando il Superbonus).

Il dimensionamento del sistema di accumulo

A livello teorico quindi il dimensionamento è facile. Poniamo il caso che non possiedi ancora il fotovoltaico e ti voglia dotare di questo sistema comunque connesso alla rete pubblica. Le previsioni tecniche stimano una produzione attesa di 4000 kWh all’anno e questa è sufficiente a coprire il tuo fabbisogno energetico.

Ottimo, hai deciso già di voler aggiungere un sistema di accumulo. Quale è la capacità che potrebbe soddisfare meglio le tue esigenze? Quella che tiene conto di alcuni dati statistici.

Mediamente ogni famiglia riesce a consumare il 30% di energia direttamente dal fotovoltaico. Il sistema di accumulo può portare il tuo autoconsumo ad un massimo del 75%. Non può essere al 100%. Questo semplicemente perché l’impianto fotovoltaico d’inverno fa fatica a ricaricare le batterie a causa di un irraggiamento inferiore.

Un dimensionamento efficace e ragionevole

Bene, ora tieni conto di questi due fattori e facciamo i calcoli con il nostro esempio. Il mio consumo diretto dai pannelli potrebbe essere del 30% di 4000 kWh, quindi 1200 kWh li uso nell’istante in cui viene prodotto. La restante parte del 75% può essere coperto dal nostro sistema di accumulo (in effetti si tratta del 45% di 4000 kWh che corrisponde a 75%-30%).

Quindi quanti kWh dovrà restituirmi il sistema di accumulo? Il 45% di 4000 kWh e cioè 1800 kWh. Adesso per capire la capacità che mi serve devo tenere conto di quanti cicli completi di carica e di scarica faccio in un anno con le mie batterie per il fotovoltaico. Generalmente sono quasi un ciclo al giorno, per essere più precisi, secondo le statistiche, sono 320 cicli all’anno.

Adesso è sufficiente dividere 1800 kWh per 320 cicli. Il risultato è la capacità approssimativa di cui dovresti aver bisogno: 5,6 kWh. Ultimo aspetto: in commercio probabilmente non troverai un sistema di accumulo esattamente di 5,6 kWh, scegli quindi il modello che più si avvicina a questo risultato (per difetto o per eccesso).

La tua batteria per fotovoltaico ideale

Ora hai capito quale è la capacità di stoccaggio della batteria per fotovoltaico ideale per te. Per capire il prezzo basta scegliere tra i sistemi di accumulo indicati nella tabella. 

Potresti decidere di usarne uno leggermente superiore rispetto alle tue esigenze, visto che in futuro potrebbero aumentare. In più potresti considerare che se hai più capacità del necessario la durata del sistema potrebbe allungarsi. 

In questo caso, visto che nell’esempio abbiamo capito che ti servono almeno 5,6 kWh, la taglia da 7,2 kWh probabilmente è quella giusta. Oppure potresti acquistare un pacco batterie da 4,8 kWh sapendo che in futuro puoi sempre implementarlo. Dovrai solo verificare che il prodotto che stai acquistando te lo permetta. 

Non dimenticarti che ancora per quest’anno puoi dimezzare la spesa con gli incentivi relativi alla detrazione fiscale del 50%Oppure, se possiedi i requisiti, puoi avvalerti del Superbonus del 110% e non pagare nulla con la cessione del credito. 

Potresti comunque spendere ancora meno con le batterie al Litio Ferro Fosfato della Pylontech. Anche se meno conosciute abbiamo ricevuto riscontri molto positivi.

Se desideri capire quale è il sistema di accumulo più adatto alle tue esigenze puoi usare il simulatore online che abbiamo creato.

La Batteria per il fotovoltaico non è sufficiente per avere un Sistema di Accumulo completo

Che differenza c’è tra batteria per fotovoltaico e sistema di accumulo? La batteria fa parte di un sistema di accumulo più complesso. In che senso?

La batteria ha bisogno di essere gestita. “Qualcuno” le deve dire quando deve caricare o quando scaricare. Per cui servirà un “cervello” elettronico che sappia indicare alla batteria cosa fare dell’energia in un determinato momento.

Inoltre, molti consigliano un sistema di accumulo con il suo inverter. Questo può dare diversi vantaggi: non devi cambiare il vecchio inverter o non lo metti sotto uno stress più importante.

Perché serve un ulteriore inverter?

Le utenze domestiche o aziendali lavorano in corrente alternata, ma la batteria lavora in corrente continua. L’inverter ha il compito di trasformare l’energia in modo tale che si fruibile sia in carica che scarica.

Per chi invece non ha ancora installato un impianto fotovoltaico c’è una bella notizia. Ora esistono in commercio inverter “ibridi” che lavorano sia per l’impianto fotovoltaico che per la batteria.

Con questa soluzione non c’è bisogno di spendere per un ulteriore inverter dedicato solo alle batterie.

Quindi in realtà, se il tuo installatore è aggiornato ti proporrà una soluzione economicamente e tecnicamente molto interessante.

Alcuni di questi inverter ibridi sono fabbricati o assemblati dalla SolaxWestern Co, Sonnen, ZCS Azzurro, e altre aziende.

Molti trovano interessante la soluzione proposta da Sonnen. Grazie al suo sistema riesce a portare la bolletta quasi a zero ai propri clienti. Come è possibile? Puoi scoprirlo leggendo questo articolo.

Fotovoltaico con accumulo: il costo complessivo

Adesso che abbiamo i prezzi dei sistemi di accumulo possiamo capire quanto può costare un impianto fotovoltaico completo di storage. 

Ad esempio, dal nostro articolo trovi i prezzi medi degli impianti fotovoltaici da 3 a 60 kW (kWp). Segui questo link per scoprire il costo degli impianti fotovoltaici.

Una domanda che spesso viene posta è: quanto può costarmi un impianto fotovoltaico chiavi in mano da 3 kW con accumulo? 

Per farti un’idea, immagina di acquistare un impianto fotovoltaico da 3 kW con pannelli e inverter di fascia media. Sul mercato il costo è di circa 5000 euro. 

A questo aggiungi il sistema di accumulo da 7.2 kWh al costo medio di 8500 euro. In totale il tuo impianto fotovoltaico con accumulo potrebbe avere un costo di 13.500,00 euro. 

Bene. Ora che hai un’idea abbastanza completa, chiediti: quanto è importante che il tutto venga installato da professionisti?

Chi ti installa il sistema di accumulo?

Molti scelgono un fotovoltaico con accumulo semi-indipendente, quindi comunque connesso con la rete elettrica.

Per poterlo fare è necessaria avviare una pratica Enel e informare anche il Gse (in particolare nel caso in cui stai ricevendo gli incentivi del Conto Energia).

Oltre a tutto questo, è essenziale che gli installatori rispettino la normativa su questo tipo di interventi (CEI 0-21), abbiano una formazione adeguata e siano partner certificati dai produttori (questo perché nel caso in cui non lo siano potresti perdere la garanzia o parte di essa).

In più, a seconda del prodotto che installi, potresti beneficiare anche di un risparmio aggiuntivo derivante dai servizi di rete. Ad oggi sono poche le aziende che possono darti questa possibilità. 

Noi possiamo metterti in contatto proprio con questi tecnici qualificati, nostri partner e particolarmente attivi in questo settore.

Se soddisfi determinati requisiti ti provvederanno un preventivo completo e gratuito, chiavi in mano, e ti mostreranno come le tecnologie più avanzate possono aumentare significativamente la tua indipendenza energetica.

Clicca qui sotto per ricevere info o preventivo.

Simulatore
Superbonus 110%

Scopri i vantaggi

Simulatore Accumulo

Quanta capacità ti serve?

Richiedi Preventivo

Gratis e senza impegno

installatore di impianti fotovoltaici

Fornitura in pronta consegna

Sei un installatore di impianti fotovoltaici?

Stai cercando materiale per realizzarli?

Clicca sul pulsante

Autore

Luigi Schirru

Sono un appassionato del settore fotovoltaico da più di 12 anni. Mi piace dare il mio contributo alla diffusione dell’energia solare. Per questo amo trasformare informazioni tecniche difficili da capire in un linguaggio comprensibile per tutti. Tra le mie collaborazioni, in particolare sono orgoglioso di quelle con: SunPower (con cui ho scritto alcuni articoli), aziende del gruppo E.ON, aziende del gruppo Enel, Sonnen.

condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su twitter

Scopri di più su:

Luigi Schirru

Founder mrkilowatt.it

Articoli correlati

Naviga tra le categorie

Scopri subito con Mister Kilowatt quanto costa e quanto puoi guadagnare grazie al solare fotovoltaico e ai sistemi di accumulo. Usa i nostri simulatori o richiedi un preventivo.

Simulatore
Superbonus 110%

Scopri i vantaggi

Simulatore Accumulo

Quanta capacità ti serve?

Richiedi Preventivo

Gratis e senza impegno

installatori fv

fornitura in pronta consegna

Ti mettiamo in contatto con le nostre aziende partner per ricevere info e prezzi sui prodotti

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “%SERVICE_NAME%” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.