Bonus fotovoltaico 2024, gratis oppure no?

Con il Bonus fotovoltaico 2024 gli impianti diventano particolarmente vantaggiosi

Per bonus fotovoltaico 2024 molti intendono tutti gli incentivi che lo stato mette a disposizione per dotarsi di un sistema per produrre energia dal sole. Forse è arrivato anche per te il momento di pensare seriamente all’installazione dell’impianto fotovoltaico.

Dato che da qui alla fine di quest’anno manca poco, ti chiedi se l’anno prossimo ci saranno agevolazioni che ti possono aiutare in questo progetto.

È piuttosto ragionevole confermare che il fotovoltaico per casa riceverà il bonus anche per tutto il 2024. E questo è dimostrato dalle normative attualmente in vigore. Quali sono?

Le agevolazioni per il fotovoltaico di casa

Nel 2024 è possibile accedere a due principali incentivi per il fotovoltaico residenziale. Il primo è stato spesso prorogato dalle istituzioni, ha a che fare con la detrazione fiscale al 50%. Il secondo finalmente entrerà in vigore su tutto il territorio nazionale ed è destinato alle famiglie a basso reddito e concentrato al sud Italia. Si tratta del famigerato Reddito Energetico

Iniziamo con il Bonus fotovoltaico di tipo fiscale

Detrazione fiscale 50%: il bonus fotovoltaico valido anche per tutto il 2024

Se acquisti un impianto fotovoltaico per casa puoi accedere ad un bonus di tipo fiscale. In pratica si tratta di uno sconto sulle tasse del 50% ripartito in 10 anni. Il massimo della spesa ammissibile è di 96.000 euro per ciascuna unità immobiliare. Questo bonus casa rientra a tutti gli effetti nel circuito del sostegno alle ristrutturazioni edilizie.

La detrazione fiscale al 50% per il fotovoltaico è stata ampiamente utilizzata in questi anni. Un aspetto su cui fare attenzione: la percentuale prevista è piuttosto generosa e una volta fatta la richiesta potrai trattenerti la quota che ti spetta di diritto ogni anno. Ma dopo il 2024 scade questa possibilità.

Come indica chiaramente l’Agenzia delle Entrate, l’agevolazione fiscale ha a che fare con gli interventi di recupero del patrimonio edilizio, disciplinata dall’articolo 16-bis del Dpr 917/86 (Testo unico delle imposte sui redditi – TUIR). Se non fosse stata aumentata di proposito la percentuale di sconto sarebbe del 36% e la spesa massima ammissibile di 48.000 euro per ciascun immobile.

Forse stai pensando che questa è un’opportunità e che non c’è tempo da perdere. Perché? Il tempo che è rimasto non è così lungo. Come è possibile? Abbiamo ancora tutto il 2024 a disposizione!

Verissimo, ma vogliamo comunque condividere con te alcune situazioni che si presentano puntualmente ogni volta che ci si avvicina a queste scadenze. Abbiamo notato che da più di quindici anni da che operiamo in questo settore, soprattutto nel fotovoltaico, molti decidono di avviare la pratica all’ultimo minuto.

Quindi c’è da aspettarsi una considerevole richiesta a partire da giugno in poi. Questo significa che i tempi di attesa per l’installazione aumenteranno, bisognerà fare la fila per così dire. Cosa significherà per te? Il rischio di perdere la detrazione fiscale maggiorata.

Perché sfruttare il bonus adesso

In realtà questo per molti è il momento migliore per partire. I prezzi dei pannelli fotovoltaici sono al minimo storico. Poi, gli installatori per fotovoltaico sanno molto bene che, anche se un impianto domestico si installa in un giorno o massimo due, le altre varie operazioni allungano i tempi fino a 60 giorni.

Detto questo, sappi che in questo periodo i tecnici specializzati sono molto più disponibili e possono permettersi di eseguire un lavoro più accurato rispetto ad altri momenti.

Non solo, c’è anche la possibilità che se dovessero esserci le giuste condizioni il tuo impianto potrebbe essere già pronto per quest’anno. In questo modo potrai trattenerti la tua quota già dal 2024.

Se anche non dovessi rientrare entro l’anno sai già che comunque hai a disposizione il bonus fotovoltaico per tutto il 2024. Vuoi provarci? Dovresti attivarti immediatamente! Clicca sul banner e in una manciata di click verrai supportato.

Configura il tuo fotovoltaico

Scopri subito quanto costa e quanto ti fa risparmiare il tuo fotovoltaico con o senza accumulo

Questa è sicuramente la misura che sfrutteranno maggiormente le famiglie che vogliono passare all’energia solare. Ma ci sono altre opportunità da non perdere.

Il bonus Mr.Kilowatt

Il bonus Mr. Kilowatt è fondamentalmente un trattamento speciale che possiamo riservare ai nostri clienti grazie agli accordi con i nostri partner. In particolare puoi avere un impianto fotovoltaico con accumulo installato e funzionante con uno sconto particolare.

Questo vantaggio si somma ai prezzi che sono già al minimo storico.

Si tratta a tutti gli effetti di un impianto con:

  • pannelli fotovoltaici ad alta efficienza e di ultima generazione con doppia garanzia a 25 anni
  • un sistema di accumulo adeguato con tecnologia leader nel settore
  • un’installazione di tecnici specializzati e selezionati con le certificazioni più severe

Se verrai selezionato potrai ottenere il bonus Mr. Kilowatt. L’unico modo per richiederlo è tramite il banner che trovi qui sotto. Ti invito a indicare al tuo consulente il tuo desiderio di avere questo trattamento.

Fotovoltaico
Richiedi Preventivo

Vuoi essere supportato da tecnici esperti? Fai subito una richiesta, è gratis!

Ci sono altre possibilità soprattutto per le famiglie a basso reddito?

Il bonus fotovoltaico 2024 per le famiglie a basso reddito

Questo bonus fotovoltaico potrà essere applicato per tutto il 2024, ma anche per il 2025. È strettamente legato alla normativa riguardante il Reddito Energetico. Molti sono attratti da questa novità perché nel web si parla di fotovoltaico gratis o a costo zero.

In realtà è tutto da verificare e in ogni caso si tratta di un sostegno a quelle famiglie che hanno queste condizioni:

  • un Isee inferiore a 15 mila euro, o a 30 mila euro con 4 figli a carico
  • deve essere a servizio di utenze domestiche
  • bisogna avere un diritto reale, come proprietà o usufrutto, delle coperture o delle superfici su cui si installano i pannelli solari
  • la potenza nominale dell’impianto deve essere tra i 2 e i 6 kW, ma non superiore a quella in prelievo sul punto di connessione
  • è necessario accedere al fondo di 200 milioni di euro stanziato per il 2024/2025

Nella pratica il tutto poi verrà gestito dall’ente designato: GSE S.p.A.

È vero che altri enti possono contribuire ad incrementare questo fondo localmente, ad ogni modo questo contributo in conto capitale per le famiglie con disagio economico si concentrerà al sud Italia. Infatti l’80% delle risorse andranno al mezzogiorno, in particolare a: Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia.

Certamente una splendida possibilità per chi rientra in questa fattispecie. Quindi è vero che per il fotovoltaico in Lombardia bisognerà accettare condizioni diverse, ma questo non sminuisce affatto la convenienza dell’investimento.

D’altra parte, ad esempio, il fotovoltaico in Sardegna e il fotovoltaico in Sicilia possono essere più facili da avere per quelle famiglie che non possono farcela in condizioni standard.

Esistono altre forme di incentivo disponibili? Non bisogna dimenticare che a livello locale anche per il 2024 regioni come Sicilia, Sardegna e Friuli Venezia Giulia (con ulteriore stanziamento di 50 milioni di euro) hanno previsto fondi per sostenere chi acquista un impianto fotovoltaico e l’accumulo per fotovoltaico.

Vogliamo anche segnalare per il comparto agricolo l’approvazione dell’Unione Europea degli incentivi all’agrivoltaico. Come? Una parte sottoforma di sovvenzione agli investimenti, e un’altra tramite tariffe incentivanti riconosciute per 20 anni. Scadenza della misura: 31 dicembre 2024.

In conclusione

Non mancano le possibilità di avere il bonus fotovoltaico 2024, ma è importante fare attenzione ai requisiti da soddisfare e alle tempistiche. In alcuni casi è fondamentale tenere conto che le domande che verranno prese in considerazione terranno conto dell’ordine cronologico.

Spesso questo significa che chi “tardi arriva male alloggia”, la celerità è dunque molto importante. Cosa fare per riuscirci? Avere dei punti di riferimento validi. Sia per il professionista che dovrà istruire la pratica, ma anche per l’azienda che dovrà montarti l’impianto.

Se vuoi un punto di riferimento per il tuo impianto fotovoltaico clicca subito sul banner

Fotovoltaico
Richiedi Preventivo

Vuoi essere supportato da tecnici esperti? Fai subito una richiesta, è gratis!

Se invece desideri tenerti aggiornato sugli sviluppi degli incentivi non esitare ad iscriverti alla nostra newsletter.

Utilizza le nostre risorse per informarti sul fotovoltaico

Mister Kilowatt ha tutto ciò di cui hai bisogno per capire, conoscere e farti un’idea sul tuo fotovoltaico e l’accumulo.

Solo per Installatori

Scopri subito come entrare nel circuito di mrkilowatt.it e lavorare con partner di alto livello

Fotovoltaico e Accumulo

Scopri subito quanto costa e quanto ti fa risparmiare il tuo fotovoltaico con o senza accumulo

Iscriviti alla newsletter

Tieniti aggiornato con la nostra newsletter sul mondo del fotovoltaico e dell'energia rinnovabile

Richiedi Subito Preventivo

Vuoi essere supportato da tecnici esperti? Fai subito una richiesta, è gratis!

Potrebbe interessarti anche

Naviga tra le categorie

Fotovoltaico e Accumulo

Quanto costa il tuo fotovoltaico? Quanta capacità di accumulo ti serve?

Pompa di Calore Riscaldamento

Scopri con pochi click quanto risparmi sostituendo la vecchia caldaia

Iscriviti alla newsletter

Rimani sempre aggiornato con le novità del fotovoltaico da una fonte sicura

Richiedi Preventivo

Vuoi essere supportato da tecnici esperti? Fai subito una richiesta, è gratis!

founder mrkilowatt.it
Luigi Schirru
founder mrkilowatt.it

Sono un appassionato di fotovoltaico da più di 15 anni. Amo trasformare difficili informazioni tecniche in un linguaggio comprensibile a tutti. Tra le mie collaborazioni sono orgoglioso di quelle che ho avuto con: SunPower (con cui ho scritto alcuni articoli), aziende del gruppo E.ON, aziende del gruppo Enel