Fotovoltaico 2019: Scopri i prezzi, incentivi e novità tecnologiche

Il settore fotovoltaico è in grande fermento ed evoluzione. Quali prezzi e novità tecnologiche si sono affacciate sugli impianti fotovoltaici nel 2019? Quali strumenti incentivanti hai a disposizione?
tetto con tegole a coppo con fotovoltaico. Molti si chiedono: quanto costa nel 2019? Quali novità sono state introdotte? Quali incentivi posso ottenere?

Fotovoltaico 2019: Scopri i prezzi, incentivi e novità tecnologiche

Il settore fotovoltaico è in grande fermento ed evoluzione. Quali prezzi e novità tecnologiche si sono affacciate sugli impianti fotovoltaici nel 2019? Quali strumenti incentivanti hai a disposizione?

Il fotovoltaico nel 2019 ha in serbo molte novità interessanti. In primo luogo, alcune di queste sono legate agli incentivi per promuovere questo settore. Altre notizie invece si legano all’aspetto tecnologico.

Fotovoltaico 2019: Incentivi e novità tecnologiche per le applicazioni domestiche

Incentivi Fotovoltaico 2019: è stato confermato l’Ecobonus per gli impianti fotovoltaici domestici. Si tratta a tutti gli effetti di un’agevolazione molto conveniente. Grazie a questa infatti è possibile ottenere la detrazione fiscale del 50% sul valore complessivo di un impianto. Inoltre, è ancora in vigore la possibilità di cedere alla rete l’energia che non usi (scambio sul posto).

Non dimenticare anche le batterie utilizzate come stoccaggio dell’energia solare. Soprattutto perché il costo complessivo può essere incluso in questo tipo di incentivi. Attenzione però, solo se le utilizzate al servizio dell’impianto fotovoltaico. Di seguito uno schema degli incentivi in vigore ancora per quest’anno.

 Detrazione FiscaleScambio Sul PostoIva Agevolata
Valore Incentivo50% del prezzo di vendita chiavi in mano.Valorizzazione dell'energia in eccesso inviata alla rete elettricaCalcolata al 10% anziché al 22% sul prezzo complessivo
Tempi di erogazione10 quote annuali di pari importo.Semestrale. Primo semestre in acconto e secondo semestre a conguaglio.Applicato nel momento dell'acquisto.
FonteAgenzia Delle Entrate - Ristrutturazioni EdilizieSSP - INFORMAZIONI SU MODALITÀ DI CALCOLO, PAGAMENTI DEGLI INCENTIVI E ASPETTI FISCALIAgenzia Delle Entrate - Ristrutturazioni Edilizie
GuideGuida alle detrazioni dell'Agenzia delle Entrate - maggio 2019

Sotto l’aspetto tecnologico gli sviluppi sono particolarmente interessanti. Ad esempio, i pannelli mono-facciali possono raggiungere prestazioni straordinarie. Un impianto da 3 kW può essere installato senza occupare più di 15 mq. 

Il 2019 potrebbe essere l’anno dei pannelli bi-facciali. È una tecnologia piuttosto recente. Soprattutto perché i pannelli non producono solo dalla superficie direttamente esposta al sole. Infatti, possono produrre anche dalla parte posteriore grazie alla luce riflessa. In questo caso la producibilità elettrica è particolarmente influenzata dal sito di installazione. La produzione posteriore potrebbe essere molto interessante in alcune circostanze. Ad esempio, se i pannelli fotovoltaici vengono inclinati su un tetto piano e in una superficie bianca che riflette l’irraggiamento solare.

Fotovoltaico 2019: scopri i prezzi degli impianti domestici

Nel simulatore che abbiamo preparato abbiamo inserito i prezzi che vengono applicati mediamente sul mercato da varie aziende in tutta Italia. Puoi stabilire anche la qualità del pannello e capire quanto può rendere secondo i parametri che inserirai. Per usare il simulatore clicca qui.

Sono diversi i fattori che incidono sui prezzi che possono essere applicati. In questa tabella trovi i prezzi degli impianti fotovoltaici chiavi in mano applicati nel 2019 da diverse aziende. Non sono compresi i sistemi di accumulo.

Prezzi di Mercato: Impianti Fotovoltaici Chiavi in Mano 2019

Potenza di Piccoa partire dafino a
3 kW€ 4.500,00€ 8.200,00
4,5 kW€ 6.400,00€ 11.000,00
6 kW€ 7.690,00€ 13.000,00
10 kW€ 15.000,00€ 22.000,00
20 kW€ 25.660,00€ 39.000,00
60 kW€ 76.980,00€ 84.678,00
In questa tabella puoi trovare i prezzi che vari operatori del settore stanno applicando per la vendita e l'installazione degli impianti fotovoltaici. Non sono compresi gli accumuli che devono essere dimensionati secondo le reali esigenze delle famiglie o delle aziende.

Da cosa dipende questa differenza? Prima di tutto dal tipo di pannello che ti farai montare. Ad esempio, i pannelli ad alta efficienza hanno un costo sicuramente superiore, occupano meno superficie e possono avere durate e produzioni maggiori. Mentre i moduli standard hanno prestazioni inferiori e in linea con il loro prezzo. 

Questo non significa necessariamente che la qualità sia scarsa. Soprattutto perché il loro prezzo più basso può essere dovuto anche dal grado di competitività che ha tutta la filiera. A partire dal produttore di moduli fino ad arrivare all’installatore

Alcune domande che dovresti porti

Poi ci sono da considerare un insieme di fattori che comunque possono esserti utili. Ad esempio, che garanzia ti viene offerta? Cosa è compreso nel servizio che ti viene offerto? O ancora, il prodotto è di ultima generazione, o ti è stata proposta una soluzione che ormai ha qualche anno?

Rispondendo a queste domande in un modo o nell’altro non è detto che la tua scelta non sia valida. In conclusione, la cosa realmente importante è essere coscienti di ciò che si sta decidendo. In questo modo la tua valutazione sarà più attenta.

Fotovoltaico 2019: auto elettriche e ottimizzatori

Fotovoltaico 2019. Il tuo impianto può essere integrato con sistemi di accumulo, ricarica per auto elettriche e pompe di calore.
Fotovoltaico 2019. Il tuo impianto può essere integrato con sistemi di accumulo, ricarica per auto elettriche e pompe di calore.

Il fotovoltaico del 2019 stupisce ancora adeguandosi alla richiesta di auto elettriche. Si perché ora puoi ottenere un impianto fotovoltaico già predisposto per ricaricare le auto elettriche. L’auto elettrica è forse un acquisto che hai pensato per il futuro. Ma se il tuo impianto è già pronto, quando arriverà il momento non dovrai fare grandi cambiamenti. 

Conosci gli ottimizzatori da applicare nella parte posteriore dei pannelli fotovoltaici? Ormai sta diventando un must. In tutto il mondo vengono utilizzati sempre di più . I vantaggi sono enormi. Con una App puoi avere il controllo di ogni singolo pannello e capire come e quanto sta producendo. In più, in determinate condizioni, possono essere in grado di accrescere la produzione complessiva fino al 25% in più.

Integrazione con accumuli e ricarica delle auto

Quali sono gli sviluppi sul fronte dello stoccaggio? Molto interessanti. Le novità riguardano sia il prezzo che le tecnologie. In questo grafico trovi lo studio fatto da Bloomberg NEF. DaI 2010 ad oggi il costo delle batterie al litio per il fotovoltaico è diventato ancora più conveniente. 

Questa inchiesta riguarda i prezzi delle batterie nel 2018.  Cosa ha rilevato? Il prezzo medio ponderato per il volume di un pacco batterie agli ioni di litio è di $ 176 / kWh – il prezzo è diminuito dell’85% in termini reali dal 2010.  Questo a causa di miglioramenti tecnologici che hanno portato ad una maggiore densità di energia del materiale catodico, della cella e del livello di confezione.

Gli investimenti sulle ricerche per la capacità di stoccaggio sono ingenti. Questo perché anche le case automobilistiche sono molto interessate ai modelli elettrici delle loro auto. Interesse, dunque, che ha portato i sistemi di accumulo ad un’efficienza e ad una durata sempre maggiore anche per gli utilizzi domestici e aziendali. 

Qualcuno giustamente ha pensato: “se io voglio usare la mia auto elettrica di giorno, come faccio a caricarla la notte con l’energia solare?”. Naturalmente i costruttori di sistemi di accumulo ci hanno già pensato. Sono già in commercio dispositivi utili per ricaricare le auto elettriche direttamente dalle batterie.

Fotovoltaico 2019: per le aziende

Dopo la temporanea sospensione, è ora nuovamente in vigore la misura chiamata super-ammortamento (al 130%). 

Grazie al decreto crescita le novità sul fronte delle agevolazioni per le aziende è molto interessante. Infatti, con l’approvazione di questo incentivo si possono dedurre i costi per l’acquisto (fino a 2.5 milioni di euro) di beni strumentali, applicabile al fotovoltaico. 

Gli acquisti devono essere fatti tra il primo aprile 2019 fino al 31 dicembre 2019. Sono validi anche gli acquisti fatti entro il 30 giugno 2020, a condizione che entro la data del 31 dicembre 2019 il relativo ordine risulti accettato dal venditore e sia avvenuto il pagamento di acconti in misura almeno pari al 20% del costo di acquisizione. 

Se poi la sede della tua azienda si trova in Campania, Puglia, Basilicata, Calabria, Sicilia, Molise, Sardegna e Abruzzo potresti usufruire del Credito d’Imposta del Mezzogiorno. Abbiamo notizie di aziende che sono riuscite a combinare questo strumento incentivante con il super-ammortamento ottenendo grandi vantaggi. 

Per essere sicuri di questa interessante opportunità alcuni titolari di azienda hanno interpellato l’agenzia delle entrate ottenendo parere favorevole. In ogni caso ti suggeriamo di consultarti con il tuo commercialista con una certa premura, perché questa misura scade il 31 dicembre 2019, e devi considerare anche i tempi tecnici necessari per poter fruire di questo credito.

A questo si aggiunge il fatto che il prezzo degli impianti fotovoltaici commerciali è particolarmente competitivo e le aziende possono dedurre i costi affrontati dalla tassazione. Ammortizzabili con il coefficiente del 9% previsto dalla Circolare 36/E/2013 per i beni mobili. Oltre a questo vantaggio si aggiunge la possibilità di cedere l’energia alla rete.

Il decreto Fer per le aziende

Le agevolazioni appena citate sembrano essere più convenienti rispetto al nuovo decreto che è al vaglio della Commissione Europea, il tanto atteso decreto Fer che tanto ricorda il vecchio conto energia. Cosa prevede questo decreto?

  • Potranno accedere a questi incentivi impianti fotovoltaici superiori a 20 kW;
  • Non dovranno trovarsi in un terreno agricolo;
  • Gli incentivi riguardano l’energia immessa in rete per 20 anni. Verranno corrisposti al posto del valore che si sarebbe ottenuto vendendola;
  •  La prima finestra per richiedere questi incentivi si sarebbe dovuta aprire il 31 gennaio 2019;

Le tariffe incentivanti sono le seguenti:

  • 0,11 €/kWh fino a 100 kW
  • 0,09 €/kWh fino a 1 MW
  • 0,07 €/kWh oltre 1 MW

Nel caso l’impianto venga realizzato contemporaneamente alla rimozione dell’eternit, si può accedere ad un premio di 0.012 €/kWh, fino a 1 MW.

Per poter accedere a questi incentivi si dovrà passare per i registri. Il decreto FER prevede infatti parametri per generare una classifica.

Quanto converrà alle aziende

Se la tua azienda consumerà l’energia prodotta dal fotovoltaico probabilmente è più conveniente la formula super ammortamento + scambio sul posto. Naturalmente l’impianto non deve superare i 500 kW.

Forse il costo del kWh che paghi per l’energia della tua azienda è più alto degli incentivi. In questo caso può essere utile calcolare la strada migliore da percorrere. Ricordiamo che il costo del fotovoltaico per le aziende è già più conveniente dei costi energetici che stanno affrontando. 

In 40 anni il costo dei pannelli fotovoltaici si è ridotto del 99%. Il Massachusetts Institute of Technology (MIT) ne spiega il motivo e i fattori che hanno contribuito a questo crollo (Explaining the plummeting cost of solar power).

Scegli un installatore valido

Probabilmente il 2019 è l’anno migliore per acquistare il tuo nuovo impianto fotovoltaico e allestirlo con le ultime tecnologie. Questo settore è particolarmente dinamico. Ti suggeriamo di affidarti ai professionisti del settore che ricevono costante formazione. Ricevi preventivi gratis, clicca sul pulsante.

Sei un professionista del solare? Scopri come diventare nostro partner.

Fotovoltaico 2019: Scopri i prezzi, incentivi e novità tecnologiche
4.1 (82.5%) 8 vote[s]
Scopri di più su:
condividi l'articolo
Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su whatsapp

Attenzione

Le detrazioni fiscali al 50% e il super ammortamento scadono il 31 dicembre 2019.

Giorni
Ore
Minuti
Secondi

in primo piano