Scopri le alternative al Superbonus per il fotovoltaico

casa-con-fotovoltaico-vista-aerea-min

Probabilmente in quest’ultimo periodo ti sei dato da fare per capire cos’è il Superbonus e se hai la possibilità di accedervi. Indubbiamente è un’ottima iniziativa; ti permetterebbe di rendere la tua abitazione più ecologica e di risparmiare tanti soldi.

Però, probabilmente, dopo aver letto i requisiti minimi per accedere al Superbonus, ti sei reso conto, a malincuore, di non possederli. Oppure, semplicemente, avendo analizzando pro e contro del Superbonus, hai deciso di non imbarcarti in un progetto così complesso e per ceri versi pericoloso.

In effetti, il Superbonus potrebbe rivelarsi un’arma a doppio taglio. Ecco perché in tanti vi hanno rinunciato. Tuttavia, non disperare! Se hai ancora intenzione di installare un impianto fotovoltaico, esiste un’alternativa molto vantaggiosa. È la Cessione del Credito con lo Sconto in Fattura del 50%.

Nei prossimi paragrafi metterò a confronto il Superbonus con la Cessione del credito al 50% e poi tireremo le somme.

Superbonus 110% e Cessione del Credito al 50% a confronto

Vivi in un condominio?

Se vivi in un condominio, per accedere al Superbonus dovrai metterti d’accordo con gli altri proprietari. Infatti, dovrete approvare la realizzazione del cappotto termico nelle parti comuni come elemento principale. Poi dovrete trovare un’azienda edile disposta a fare questo intervento anticipando il 30% dei lavori . Oltretutto dovrà garantirvi il fine lavori entro Dicembre del 2022. In poche parole, missione impossibile!! Solo in pochissimi avranno la fortuna di usufruire del Superbonus in queste condizioni.

Se invece intendi usufruire della cessione del credito con sconto in fattura del 50 % cambia tutto. Potrai far installare il tuo impianto fotovoltaico nel tetto senza coinvolgere tutti gli altri condomini. Naturalmente dovrai occupare i millesimi che ti spettano. Ma in tutti i casi, sono di solito più che sufficienti per installare un impianto adeguato.

Lo Scambio Sul Posto: si o no?

Lo scambio sul posto è il meccanismo che permette, a chi possiede un impianto fotovoltaico, di ricevere un rimborso per l’energia immessa in rete. Il 90% delle famiglie, per cause di forza maggiore, durante la giornata non è in casa. Si torna a casa la sera, dopo il lavoro e le altre attività, quando l’impianto fotovoltaico non è più in produzione. Per cui la maggior parte della corrente prodotta dall’impianto durante il giorno, non essendo stata utilizzata, va a finire in rete.

Installando un impianto fotovoltaico con il Superbonus non si ha diritto ad accedere allo scambio sul posto. Quindi tutta la corrente in esubero prodotta dal tuo impianto fotovoltaico che andrà a finire in rete, la regalerai allo Stato.

È diverso il caso di un impianto fotovoltaico installato avvalendosi della cessione del credito con sconto in fattura del 50%. Con questa soluzione, tutta la corrente prodotta dall’impianto fotovoltaico che non verrà utilizzata istantaneamente in casa e che finirà nella rete elettrica, ti verrà rimborsata con una specifica tariffa per ogni kWh immesso.

Se moltiplichi tutti i rimborsi che riceverai annualmente con lo scambio sul posto per 25 anni, la durata minima di un pannello fotovoltaico, ti accorgerai che il tuo impianto risulterà un vero e proprio investimento.

Superamento delle 2 classi energetiche: può essere un problema?

Uno degli ostacoli più grandi incontrati con il Superbonus è il superamento delle due classi energetiche. Il decreto prevede che per poter usufruire del Superbonus, gli interventi sull’immobile dovranno produrre un innalzamento della classe energetica della casa pari a due classi. Non sempre è facile ottenere questo risultato. Se la casa gode di una classe energetica molto elevata, per esempio dalla A1 alla A4, nella maggioranza dei casi non avrà i presupposti per fare un salto di due classi. Di conseguenza non si potrà usufruire del Superbonus.

È vero che se ci si trova nella penultima (terzultima) classe, il conseguimento della classe energetica più alta ti permettere di accedere alla misura, ma non è per nulla così semplice.

Se non vuoi imbarcarti in lunghe trafile burocratiche e documentali e non vuoi rischiare di aspettare dei mesi per scoprire di avere una casa già abbastanza efficiente da non riuscire a migliorarla ulteriormente di due classi energetiche, passa alla cessione del credito con sconto in fattura del 50%. Non avendo più a che fare con il Superbonus, anche il limite delle 2 classi non sarà più un problema e sarai libero di installare quello che ti pare, anche se la tua classe energetica è A4.

Durata e complessità degli interventi

Il Superbonus ha creato nell’immaginario collettivo la falsa idea che chiunque può ristrutturarsi la casa a spese dello stato. Ho ricevuto centinaia di richieste da parte di clienti che pretendevano di rifarsi la casa con il superbonus. La maggioranza di questi clienti purtroppo non aveva i requisiti minimi per accedere al superbonus e ha dovuto abbandonare l’idea.

Altri si sono imbarcati in un progetto complesso con Superbonus che prevede cappotto termico, sostituzione degli infissi, lavori di muratura interni e così via… ma sono ancora in attesa del primo sopralluogo. La maggioranza delle aziende che sta proponendo la formula complessa del superbonus, con ristrutturazione edile, non ha ancora aperto il primo cantiere. 

Probabilmente alcuni non vedranno mai i benefici del Superbonus nella propria casa, pur avendo firmato un contratto. Questo perché molte aziende non avendo “fatto i conti con l’oste” non riusciranno a realizzare i lavori nei tempi previsti dal decreto. Si ritroveranno con tanti contratti firmati ma con l’impossibilità di realizzarli per mancanza di materiale o di manodopera o semplicemente perché i professionisti delle asseverazioni non potranno più gestire i loro progetti.

Per non parlare del tempo che occorrerà per effettuare i lavori edili con superbonus. Nella migliore delle ipotesi dovrai svuotare la casa per un mese intero, durante il quale verranno effettuate le varie lavorazioni.

Se non hai voglia di effettuare lavori complessi e trasformare la tua casa in un cantiere per realizzare un cappotto termico o l’impianto di riscaldamento e così via, ma ti interessa renderti indipendente energeticamente, valuta bene la cessione del credito al 50 %. I tempi necessari per aprire il cantiere sono al di sotto dei due mesi e l’installazione di un impianto fotovoltaico con accumulo dura uno o due giorni al massimo.

Verifiche da parte delle Autorità

Come avrai letto, avviare le pratiche di Superbonus, per quanto possa essere allettante la chimera del “tutto gratis”, ti esporrà al rischio e alla noia di rigorosi accertamenti da parte delle autorità che potranno verificare a posteriori i tuoi requisiti per il diritto alla super detrazione. Questo è lo scotto che purtroppo bisognerà pagare con il Superbonus. Vuoi evitare tutto ciò? Con la cessione del credito al 50% non sono previste verifiche del genere.

Proroga agevolazioni fiscali al 2021 e 2022

La Legge di Bilancio 2021 proroga la detrazione al 50% al 31.12.2021 e gli interventi per il Superbonus al 30.06.2022 per le abitazioni unifamiliari.

Analogamente a quanto già previsto per la riqualificazione energetica degli edifici, ha previsto anche che chi usufruisce dei bonus, dovrà inviare all’Enea, per via telematica, alcuni dati relativi alla tipologia di interventi effettuati. Si tratta di informazioni che serviranno all’Agenzia per monitorare e valutare il risparmio energetico conseguito in seguito alla realizzazione degli interventi di ristrutturazione.

Esempio di acquisto con cessione del credito e sconto in fattura del 50%

Esempio: Costo impianto fotovoltaico da 4,5 kWp + Accumulo da 7,5 kWh = 17.700 euro, iva inclusa 10% (Chiavi in mano)
Con la cessione del credito e sconto in fattura del 50% l’importo che dovrai pagare alla Società installatrice sarà pari alla metà dell’importo totale, ovvero 8.850 euro.

In considerazione del fatto che un impianto del genere può farti risparmiare circa 6000 kWh annui, ovvero 1500 euro all’anno, il tempo per ammortizzare la spesa sarà di circa 6 anni. Dopodiché potrai godere della corrente prodotta gratuitamente dal tuo impianto, non preoccupandoti più dei consumi elettrici e dei continui aumenti nel prezzo della corrente.

Naturalmente, se avrai bisogno di accedere ad un finanziamento per l’acquisto dell’impianto, le migliori Società installatrici che applicano lo sconto in fattura, ti metteranno in contatto con le finanziarie locali per avere un prestito alle migliori condizioni economiche.

Se hai bisogno di supporto contattami subito così ti fornisco ulteriori informazioni per aiutarti a scegliere la misura più adatta a te!

Luca Biancu

Tecnico Commerciale

Lavoro come tecnico elettronico da più di vent’anni, e la mia passione per gli impianti fotovoltaici mi spinge ad aiutare gli altri a conoscere questo splendido sistema. Se desideri un preventivo su fotovoltaico e sistemi di accumulo contattami senza problemi.

Utilizza le nostre risorse per informarti sul fotovoltaico

Mister Kilowatt ha tutto ciò di cui hai bisogno per capire, conoscere e farti un’idea sul tuo fotovoltaico e l’accumulo.

Simulatore
Superbonus 110%

Scopri subito se puoi sfruttare la maxi-detrazione del 110% con lo sconto immediato in fattura!

Simulatore Accumulo

Quanto può costare il tuo sistema di accumulo e quanta capacità potrebbe servirti?

Richiedi Preventivo

Vuoi essere supportato da tecnici esperti? Fai subito una richiesta, è gratis!

Solo per installatori

Stai cercando materiale in pronta consegna per realizzare i tuoi impianti fotovoltaici?

condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su twitter

Articoli correlati

Naviga tra le categorie

Simulatore
Superbonus 110%

Scopri subito se puoi sfruttare la maxi-detrazione del 110% con lo sconto immediato in fattura!

Simulatore Accumulo

Quanto può costare il tuo sistema di accumulo e quanta capacità potrebbe servirti?

Richiedi Preventivo

Vuoi essere supportato da tecnici esperti? Fai subito una richiesta, è gratis!

Luigi Schirru

Founder mrkilowatt.it

Sono un appassionato del settore fotovoltaico da più di 12 anni. Mi piace dare il mio contributo alla diffusione dell’energia solare. Per questo amo trasformare informazioni tecniche difficili da capire in un linguaggio comprensibile per tutti. Tra le mie collaborazioni, in particolare sono orgoglioso di quelle con: SunPower (con cui ho scritto alcuni articoli), aziende del gruppo E.ON, aziende del gruppo Enel, Sonnen.

installatori fv

fornitura in pronta consegna

Ti mettiamo in contatto con le nostre aziende partner per ricevere info e prezzi sui prodotti