Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “Facebook Pixel [noscript]” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.

Quanto costa un impianto fotovoltaico da 2,5 kW con accumulo?

Quanto costa un impianto fotovoltaico da 2,5 kW con accumulo? È realmente conveniente affiancare un sistema di accumulo all’impianto fotovoltaico? In quanto è ammortizzabile la spesa? Analizziamo ogni aspetto che ti guiderà nella scelta del tuo impianto fotovoltaico e del conseguente sistema d’accumulo.
costo impianto fotovoltaico da 2,5kW con sistema d'accumulo, acquistato con le detrazioni fiscali

Quanto costa un impianto fotovoltaico da 2,5 kW con accumulo?

Quanto costa un impianto fotovoltaico da 2,5 kW con accumulo? È realmente conveniente affiancare un sistema di accumulo all’impianto fotovoltaico? In quanto è ammortizzabile la spesa? Analizziamo ogni aspetto che ti guiderà nella scelta del tuo impianto fotovoltaico e del conseguente sistema d’accumulo.

Indice dei contenuti

Il prezzo di un impianto fotovoltaico da 2,5 kW con accumulo può variare tanto. Prendiamo l’esempio di un sistema d’accumulo da 2,4 kWh.

Si spazia dalle offerte più basse che partono da 8 mila euro, fino ad arrivare a soluzioni di altissimo livello che possono superare i 15 mila euro

Se vuoi sapere invece quanto costa un impianto fotovoltaico da 2,5 kW senza sistema di accumulo puoi leggere questo nostro articolo. All’interno anche qualche consiglio su come massimizzare il risparmio in bolletta!

Prima di tutto capiamo bene che cosa si intende con sistema d’accumulo. Per fare questo possiamo avvalerci della definizione data in questo articolo “Sistemi di accumulo“. Il link riporta al sito del GSE, cioè al gestore dei servizi energetici.

In poche parole si tratta di un insieme di dispositivi che assorbono, immagazzinano e rilasciano energia elettrica. Questi sistemi al contrario degli UPS funzionano in maniera continuativa. Cioè non si attivano solo dopo l’interruzione della corrente della rete, ma sono sempre attivi.

Adesso che abbiamo chiaro in mente la definizione passiamo a quello che ci interessa di più.

Riguardo gli impianti fotovoltaici un aspetto tanto discusso è proprio la convenienza delle batterie. Parlando con esperti del settore capisci subito che l’aggiunta della batteria nel tuo impianto non è così scontata. Perché questo?

Nonostante l’avanzamento della tecnologia nel settore delle energie rinnovabili ad un ritmo incredibilmente veloce, il costo e la capienza dei sistemi di accumulo non è migliorato alla stessa velocità della potenza dei pannelli. Infatti secondo tante persone, ancora non è arrivato il momento giusto per implementare gli impianti fotovoltaici con una batteria. 

Quindi, chi ha ragione?

La risposta a questa domanda è finalmente sicura. Infatti il SUPERBONUS al 110% ti permette di installare un sistema di accumulo senza doverti preoccupare del costo. Quindi di conseguenza della validità del tuo investimento.

Per saperne di più sui benefici del SUPERBONUS AL 110% sul fotovoltaico con accumulo puoi leggere questo nuovo articolo. Sicuramente questa nuova detrazione darà una bella ‘carica’ al settore delle energie rinnovabili, quello che ci vuole per aiutare sempre meglio l’ambiente!

Ritornando al nostro impianto fotovoltaico da 2,5 kW vediamo in modo semplificato quando produce.

Quanto produce un impianto fotovoltaico da 2,5 kW?

Prima di tutto capiamo quanto produce un impianto fotovoltaico da 2,5 kW installato sul tuo tetto. Calcolando questo vedrai la differenza con i tuoi consumi. Grazie a questo avrai più chiaro in mente il tipo di sistema di accumulo più adatto a te.

I fattori che influiscono sulla produzione del tuo impianto sono diversi. Ovviamente si tratta di un argomento molto articolato, ma per semplificare i calcoli prenderemo in considerazione delle condizioni standard. In questo caso faremo una differenza solo per 3 zone d’italia. Nord, Centro e Sud.

Per ogni kW del tuo impianto fotovoltaico la produzione varia dai 1’200 del Nord. 1’350 del Centro, ai 1’500 del Sud.

Queste cifre sono state arrotondate per difetto. Quindi sicuramente il tuo impianto produrrà più di questo. Ma già con questa produzione vediamo che un impianto da 2,5 kW può produrre ben: 

  • 3’000 kW al Nord.
  • 3’375 kW al centro.
  • 3’750 kW al Sud.

Per fare altri test di produzione più precisi per la tua città ti consigliamo uno strumento reso disponibile dalla commissione europea. Il Pv Performance Tool. In questo modo vedrai un grafico molto preciso suddiviso a livello mensile della produzione del tuo impianto fotovoltaico.

Ovviamente dopo aver prodotto l’energia dobbiamo pensare anche a utilizzarla. Vediamo come è possibile risparmiare maggiormente grazie ad un sistema d’accumulo. Poi vedremo perché in certe condizioni è molto utile, o addirittura indispensabile, installare un sistema d’accumulo.

Perché installare un impianto fotovoltaico con accumulo?

Abbiamo detto che, a seconda della situazione, può essere o meno necessario installare un sistema d’accumulo. Prima di tutto, vediamo a cosa serve il sistema di accumulo.

Quando scegli di installare un impianto fotovoltaico le motivazioni possono essere molteplici, ma sicuramente uno dei più importanti è il risparmio sulla bolletta.

Ma come posso risparmiare se quando l’impianto produce io non sono a casa?
L’utilizzo delle batterie va incontro a questo tuo bisogno. Questo perché quando l’impianto produce, l’energia non utilizzata viene stoccata temporaneamente e restituita quando l’impianto non produce, ad esempio la notte.

Quindi succede che, l’energia viene prima di tutto utilizzata dagli apparecchi domestici, se non utilizzata viene stoccata nella batteria e quando la batteria è completamente carica, solo a tal punto l’energia viene immessa in rete, così da ottenere il contributo dello scambio sul posto.scambio sul posto.
In questo modo si privilegia l’autoconsumo dell’energia, perché la differenza tra il costo dell’energia presa dalla rete e il prezzo di quella che si immette nella rete prodotta dal nostro impianto va a nostro svantaggio.

Ma quali tipi di batteria esistono? Sono tutte uguali o conviene una tipologia piuttosto che un’altra? Ma soprattutto, quanto costano?

Tipologie e costi delle batterie

Principalmente possiamo parlare di 2 tipi di batterie:

Batterie al Piombo: si tratta delle batterie più economiche, infatti, hanno una lunghezza di vita utile massima di circa 8 anni. Queste a loro volta si dividono in 2 categorie a seconda della tecnologia utilizzata, VLA o VRLA, (accumulatori aperti o ermetici).

Batterie al Litio: Queste batterie invece sono più costose, ma hanno una durata maggiore. Attualmente sono le più utilizzate, grazie alla loro convenienza nel rapporto qualità-prezzo. Alcune di queste batterie assicurano con la garanzia i 10 mila cicli, come le batterie Sony al Litio Ferro Fosfato. Per ora il prezzo di queste batterie si aggira attorno ai 1.000 euro per kWh nominale.

 

Per risparmiare, è obbligatorio un sistema d’accumulo?  

Quando è fondamentale un sistema di accumulo?

Esistono tantissimi edifici completamente scollegati dalla rete elettrica (questo tipo di impianti vengono chiamati Stand Alone), perché troppo distanti dalla città. Ad esempio alcune case in montagna o dove la rete pubblica non è raggiungibile perché si presentano troppi oneri. In questi casi se si necessita di energia anche la notte, l’unica soluzione è implementare un sistema di accumulo.
Così facendo non si pagano bollette, e gli unici costi sono quelli derivanti dalla manutenzione dell’impianto e forse quelli che provengono da un ulteriore generatore di emergenza per i periodi in cui l’energia solare non è sufficiente. 

In altri casi la rete arriva fino all’abitazione ma con dei problemi di continuità. Anche in questi casi è necessario installare delle batterie insieme al proprio impianto fotovoltaico. Così facendo si possono finalmente mandare in pensione quei vecchi generatori d’emergenza che consumano tanto e inquinano ancor di più.

Casa in montagna con impianto fotovoltaico stand alone

Alcune persone consce del vantaggio derivante dall’essere energeticamente indipendenti e quindi staccati dalla rete hanno installato un impianto simile. Una volta installato l’impianto fotovoltaico hanno richiesto di essere scollegati dalla rete. In alcuni casi anche con una distanza dalla città non elevata, questo per creare un edificio ad impatto 0!

Qualsiasi sia la tua posizione una cosa è certa, il sistema d’accumulo si sta facendo sempre più conveniente e accessibile. 

Ora che hai tutte le informazioni necessarie, sta solo a te decidere quanto e se risparmiare!

Mattia Sanna
Autore su Mister Kilowatt
Grazie alla mia passione per la tecnologia ho potuto collaborare con diversi professionisti del settore della GREEN ENERGY, come ‘MrKilowatt’. Prima come tecnico-commerciale, con cui ho fatto diversi corsi per entrare al meglio nel settore e ora come Autore, così da poter condividere tutte le NEWS delle rinnovabili con le persone interessate a questo magnifico settore.
Scopri di più su:
condividi l'articolo
Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su whatsapp
Articoli Correlati
famiglia che pensa di acquistare un impianto fotovoltaico da 6 kW
Impianti fotovoltaici
Quanto costa un impianto fotovoltaico da 6 kW?

Spesso è la soluzione adottata da chi utilizza solo apparecchiature elettriche per soddisfare tutte le esigenze di una famiglia. Quanto può costare realmente un impianto da 6 kW? È realmente l’impianto che fa al caso tuo?

Scopri di più
Tecnico che monta un impianto fotovoltaico da 2, 5 kW
Impianti fotovoltaici
Quanto costa un impianto fotovoltaico da 2,5 kW?

Un impianto fotovoltaico da 2,5 kW mediamente può costare 5000€.
Si tratta del prezzo “chiavi in mano”, e cioè tutto compreso e funzionante. Questo è il prezzo base, ma scopriamo anche a quali offerte o detrazioni potrai accedere per questa soluzione.​

Scopri di più
fotovoltaico per l'energia solare
Logo Mister Kilowatt

Benvenuto

Scopri subito con Mister Kilowatt quanto costa e quanto puoi guadagnare grazie al solare fotovoltaico e ai sistemi di accumulo. Usa i nostri simulatori o richiedi un preventivo.

Simulatore Fotovoltaico

Scopri prezzi e vantaggi.

Simulatore Accumulo

Quanta capacità ti serve?

Richiedi Preventivo

Gratis e senza impegno

iscriviti alla nostra
newsletter

Tieniti aggiornato sugli sviluppi delle tecnologie rinnovabili. 

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “%SERVICE_NAME%” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.