Quanto può farmi risparmiare un impianto fotovoltaico sulla bolletta?

voci di spesa energetica su cui si può risparmiare
Può essere importante capire meglio la bolletta energetica, così che puoi ragionare meglio su come risparmiare su una spesa sempre più importante nel bilancio della tua famiglia.

Una simulazione realistica basata su una bolletta reale e su un consumo tipico di una piccola famiglia

Capire una bolletta elettrica non è sempre un’impresa facile. Vorrebbero semplificare le cose, ma in realtà l’impressione è che si nascondano costi raggruppati in poche voci.

Può essere importante capire meglio la bolletta energetica, così che puoi ragionare meglio su come risparmiare su una spesa sempre più importante nel bilancio della tua famiglia. 

Secondo i dati forniti dall’Autorita (AAEGSI ora chiamata ARERA) il costo dell’energia per un utente domestico medio in soli 10 anni è aumentato da € 0.12 per ogni kWh (2004) fino ad arrivare ad un costo di € 0.19 (2015 – vedi grafico), e nel 2018 il costo ha superato € 0.20 per ogni kWh. Un aumento che supera il 60%.

È arrivato il momento che pensi seriamente a come tagliare la tua bolletta. L’impianto fotovoltaico ha aiutato molti consumatori di energia. Si, ma comunque anche il sistema solare fotovoltaico ha i suoi costi e quindi la domanda è: può essere davvero conveniente anche nel mio caso?

Per rispondere a questa domanda devi fare un confronto: devi verificare i costi e i ricavi di questa operazione, sei d’accordo? Una volta che capisci quanto puoi risparmiare dal tuo impianto fotovoltaico allora sei in grado di capire se ti conviene oppure no.

I risultati che abbiamo ottenuto da questa simulazione è di un ritorno economico totale di € 24.551,40 a fronte di una spesa di € 3.000,00 (al netto del bonus fiscale ancora in vigore nel 2018) con un impianto da 3 kW.

Quindi un impianto fotovoltaico potrebbe ripagarsi oltre 8 volte il suo costo. Ma come siamo arrivati a questa conclusione?

Seguici passo-passo, cercheremo di spiegarti in modo semplice quali calcoli e ragionamenti ci hanno portato a questa conclusione.

Devi distinguere i costi fissi da quelli variabili della tua bolletta

Questo è un passaggio fondamentale se non scegli la soluzione drastica di staccarti completamente dalla rete, un passaggio che andrebbe fatto in modo graduale e con il supporto di tencnici esperti sull’indipendenza energetica. Ad ogni modo poniamo il caso che vuoi installarti un impianto fotovoltaico grid connected (connesso con la rete elettrica).

Perché devi distinguere le quote fisse da quelle variabili? Semplice, i pannelli solari fotovoltaici potranno farti risparmiare solo sulla quota variabile.

Ora prendiamo il caso di questa bolletta elettrica arrivata recentemente a questa famiglia, proprio quella che vedi in foto. Quali sono i valori che dipendono dai kWh consumati? Non corrisponde al TOTALE DA PAGARE (105,60€, che comprende anche il Canone Tv)

Dobbiamo prendere in considerazione tutte le voci che sono legate al consumo del kilowattora, quei costi dove più “gira” il nostro contatore e più paghiamo. Bene, ora elenchiamo i costi che possiamo tagliare:

Spese per la materia energia: € 45,12
Oneri di Sistema: € 19,02
Accisa: € 5,65
Tutti questi importi che abbiamo indicato dipendono direttamente dai prelievi di energia. Il totale è di € 69,79. A questo importo dobbiamo applicare l’Iva al 10% e arriviamo a 76,76€.

Quindi quello che sta pagando il nostro consumatore per 489 kWh, con tariffa residente e potenza contrattuale da 3 kW, è di € 76,76 per la quota variabile e di € 28,84 di quota fissa (quest’ultma quota non la consideriamo perché non possiamo ridurla in alcun modo). Ci sono dei minimi importi che per semplicità non prendiamo in considerazione e che comunque non influiscono significativamente sul risultato.

Bene, ora che abbiamo scoperto che la quota variabile ci costa 76,76€ dobbiamo dividerla per 489 kWh per scoprire quanto ci costa ogni singolo chilowattora. Ora prendi la calcolatrice e fai questa semplice operazione. Fatto? Dovresti aver trovato un importo di 0,1569€. Questo è l’importo che potresti risparmiare ogni volta che non richiedi energia dalla rete perché te lo autoproduci.

Su cosa ti fa risparmiare un impianto fotovoltaico domestico

Prendiamo il caso si decida di installare il classico impianto da 3 kWp. A seconda del sito di installazione, della sua inclinazione e direzione può produrre in Italia fino a 4000 kWh in un anno.

Un impianto fotovoltaico può darti annualmente almeno tre ricavi. Le fonti di risparmio possono essere queste:

Energia elettrica consumata direttamente dal sistema fotovoltaico e non dalla rete. Solitamente si considera che il 30% prodotto dal solare venga consumato direttamente. Il 30% di 4000 kWh è 1200 kWh. Quanto valgono 1200 kWh risparmiate? Abbiamo detto prima che il prezzo di ogni kilowattora è di 0.1569€. Quindi il risparmio totale in un anno è di € 188,38 (1200 x 0.1569). Attenzione questo valore si può migliorare notevolmente se ti abitui a consumare subito l’energia che il fotovoltaico produce.

Risparmio del gas per produrre acqua calda (in una famiglia tipo potrebbe essere di circa 500€ utilizzando 1500 kWh dal fotovoltaico abbinato ad uno scaldabagno elettrico, con uno scalda acqua a pompa di calore il consumo scende a 400-500 kWh). Potremmo cercare di risparmiare anche sulla spesa del gas per il riscaldamento, adeguando opportunamente gli impianti e aumentando la taglia del fotovoltaico, ma in questo caso non ne teniamo conto nei nostri calcoli.

L’energia che non uso per l’acqua calda (1500 kWh circa) e nemmeno per i consumi energetici immediati (1200 kWh) viene ceduta alla rete. Quindi ciò che rimane, 1300 kWh, viene venduta alla rete ad un prezzo inferiore rispetto a quello che paghiamo noi, si calcola una media di 0.10 €/kWh, questo perché lo “scambio sul posto” non tiene conto degli oneri di sistema. Quindi cosa posso aspettarmi dalla cessione di energia alla rete? 

1300 kWh x 0.10€ = € 130,00.
Ora che abbiamo identificato i 3 ricavi annuali non dobbiamo fare altro che sommarli: 188,38 (per l’autoconsumo diretto dai pannelli solari), + 500€ (acqua calda), + 130,00 (per l’energia venduta in rete). Totale ricavo annuale: € 818,38. 

Basta ora capire quanto durano i pannelli fotovoltaici per avere un’idea chiara di quanto può renderci il nostro impianto.

È ormai assodato che i pannelli durano almeno 30 anni se fai una scelta attenta. Roman Rudel, Direttore dell’Istituto di sostenibilità applicata all’ambiente presenta il primo impianto fotovoltaico connesso alla rete elettrica a livello europeo costruito presso la Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana (SUPSI). 

L’impianto è stato messo in servizio nel maggio 1982, sono passati ormai più di 35 anni!

Ora, per capire quanto mi rende economicamente questo impianto secondo la nostra ipotesi basta moltiplicare € 818,38 x 30 anni = € 24.551,40.

Perché il fotovoltaico conviene

Alla luce di quanto considerato sopra capisci bene che non si può negare la convenienza del sistema solare fotovoltaico. Un impianto fotovoltaico da 3 kWp oggi costa più o meno 6.000,00€ compreso di tutto (10 anni fa lo avreti pagato almeno 25.000,00€), se poi a questo applichi il bonus fiscale 2020 del 50%, allora il costo effettivo si riduce della metà: 3000,00€.

Quindi con un costo effettivo di € 3.000,00 puoi ricavarne più di € 24.000,00. Questo significa ripagarti l’impianto oltre 8 volte.

In questa simulazione non abbiamo considerato nemmeno il fatto che l’energia elettrica è in costante aumento, ma non abbiamo considerato nemmeno il degrado dei moduli che solitamente è allo 0,7%. In ogni caso il primo fattore compensa ampiamente il secondo.

Cosa devi fare per avere questi risultati

Devi fare una scelta attenta dall’inizio. Non puoi pensare che gli impianti fotovoltaici siano tutti uguali come se stessi comprando farina al chilo. Non devi pensare solo ai componenti come i moduli, l’inverter, etc., ma dovresti farti seguire da veri professionisti del settore, aziende che possiedono i titoli e le certificazioni per poterti fare un vero lavoro ad hoc che possa durare realmente per 30 anni.

È vero che è più facile farsi guidare solo dal prezzo, ma questo potrebbe costarti molto caro. Ci vuole un piccolo sforzo in più per valutare tutti gli aspetti e fare una scelta che durerà per buona parte della tua vita.

Perché non rimandare l’acquisto

Così come per la famiglia che abbiamo descritto sopra, se non ti doti di pannelli solari potresti perdere oltre € 800,00 ogni anno, regalando le tue risorse all’Enel e ai fornitori di gas.

Molto probabilmente la tua spesa energetica è anche più salata di quella che abbiamo considerato e di conseguenza l’opportunità che potresti perdere è ancora più preziosa.

Diversi impianti sono stati già venduti in modo conveniente senza il supporto di alcun incentivo. E questo lo sa anche il legislatore che potrebbe decidere di non concedere più il bonus fiscale.

Ancora per tutto il 2018 puoi ottenere il Bonus Fiscale del 50% su tutto l’investimento e richiedere il 65% per dispositivi che ne migliorano la resa.

Il prezzo degli impianti potrebbe aumentare con l’aumentare del costo dell’energia. Questo perché lo renderebbe comunque conveniente. Ecco perché sempre più italiani stanno acquistando il fotovoltaico.

Comincia da una breve analisi della tua bolletta

Noi di Mister Kilowatt lavoriamo e conosciamo il settore solare da più di 10 anni ormai. Abbiamo conosciuto vita, morte e miracoli di molte aziende e le abbiamo selezionate per te. Possiamo metterti in contatto con gli installatori migliori che operano nella tua zona.

Spesso i nostri lettori ci dicono di essere molto soddisfatti dei nostri partner certificati. Mettici alla prova, richiedi una simulazione e un preventivo personalizzato. Clicca sul pulsante, è gratis e senza impegno.

Utilizza le nostre risorse per informarti sul fotovoltaico

Mister Kilowatt ha tutto ciò di cui hai bisogno per capire, conoscere e farti un’idea sul tuo fotovoltaico e l’accumulo.

Simulatore
Superbonus 110%

Scopri subito se puoi sfruttare la maxi-detrazione del 110% con lo sconto immediato in fattura!

Simulatore Accumulo

Quanto può costare il tuo sistema di accumulo e quanta capacità potrebbe servirti?

Richiedi Preventivo

Vuoi essere supportato da tecnici esperti? Fai subito una richiesta, è gratis!

Solo per installatori

Stai cercando materiale in pronta consegna per realizzare i tuoi impianti fotovoltaici?

condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su twitter

Articoli correlati

Naviga tra le categorie

Simulatore
Superbonus 110%

Scopri subito se puoi sfruttare la maxi-detrazione del 110% con lo sconto immediato in fattura!

Simulatore Accumulo

Quanto può costare il tuo sistema di accumulo e quanta capacità potrebbe servirti?

Richiedi Preventivo

Vuoi essere supportato da tecnici esperti? Fai subito una richiesta, è gratis!

Luigi Schirru

Founder mrkilowatt.it

Sono un appassionato del settore fotovoltaico da più di 12 anni. Mi piace dare il mio contributo alla diffusione dell’energia solare. Per questo amo trasformare informazioni tecniche difficili da capire in un linguaggio comprensibile per tutti. Tra le mie collaborazioni, in particolare sono orgoglioso di quelle con: SunPower (con cui ho scritto alcuni articoli), aziende del gruppo E.ON, aziende del gruppo Enel, Sonnen.

installatori fv

fornitura in pronta consegna

Ti mettiamo in contatto con le nostre aziende partner per ricevere info e prezzi sui prodotti

small_c_popup.png

richiedi preventivo

Scopri come migliaia di utenti sono passati al fotovoltaico