Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “Facebook Pixel [noscript]” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.

Fotovoltaico e accumulo: nuovo bando da 10 milioni

Incentivi con fondi per 10 milioni di euro. La Lombardia spinge il fotovoltaico e i sistemi di accumulo con un contributo a fondo perduto fino al 100% delle spese.
il bando per il fotovoltaico della Lombardia può essere utilizzato da un ente pubblico per allestire le pensiline di un parcheggio con pannelli solari

Fotovoltaico e accumulo: nuovo bando da 10 milioni

Incentivi con fondi per 10 milioni di euro. La Lombardia spinge il fotovoltaico e i sistemi di accumulo con un contributo a fondo perduto fino al 100% delle spese.

Nonostante il periodo critico sotto il profilo della salute pubblica, la regione Lombardia non si ferma con la promozione degli impianti fotovoltaici e dei sistemi di accumulo.

In una nota regionale la giunta lombarda informa di aver approvato il bando a sportello denominato “Axel”. Gli obiettivi sono almeno due:

  • Aumentare la produzione di energia elettrica prodotta da fotovoltaico;
  • Accrescere l’autoconsumo  dalle batterie tramite adeguati sistemi di accumulo dedicati all’energia solare.

Un aspetto che trovo molto interessante è proprio il fatto che si tratta di un contributo a fondo perduto fino al 100% delle spese. Tetto massimo di spesa per ogni singolo beneficiario: 100 mila euro.

Questo incentivo riguarda solo utenze pubbliche. Il beneficio che ne otterranno i cittadini della Lombardia sarà comunque utile per avere una qualità dell’aria migliore. Sempre che queste iniziative siano proporzionate ad una riduzione di produzione di energia da fonti fossili.

Fotovoltaico e Accumuli Lombardia: gli interventi ammissibili

Quali interventi possono attuare gli enti pubblici lombardi? Fondamentalmente sono due e riguardano l’acquisto e l’installazione di: 

  1. Impianti fotovoltaici con sistemi di accumulo, in questo caso la regione riconosce il 50% delle spese;
  2. Sistemi di accumulo in retrofit. Ovvero a servizio di impianti fotovoltaici precedentemente installati. In questo caso la regione riconosce il 100% delle spese.

Una volta che il contributo è stato assegnato il tempo massimo per realizzare, collaudare e rendicontare l’intervento alla Commissione Europea è di 15 mesi.

Questa iniziativa che si basa su fondi europei potrà essere ripetuta per incrementare la dotazione finanziaria. Tutto dipenderà da altre risorse che potranno rendersi disponibili dal POR FESR. Se hai bisogno di approfondimenti puoi consultare di seguito la delibera.

I benefici per ogni singolo cittadino lombardo sono indiretti, ma non per questo meno importanti. Comunque, forse mai come in questo periodo stai pensando alla tua indipendenza energetica. Se vuoi capire quali incentivi hai anche tu a disposizione come cittadino italiano puoi leggere questo articolo: Incentivi fotovoltaico 2020: quali sono quelli in vigore?

Luigi Schirru
Autore su Mister Kilowatt
La mia passione per il Fotovoltaico mi ha spinto negli ultimi 12 anni a voler lavorare per trasformare informazioni tecniche difficili da capire in un linguaggio comprensibile per i non addetti ai lavori. Collaboro con aziende di questo calibro: SunPower (con cui ho scritto alcuni articoli), aziende del gruppo E.ON, aziende del gruppo Enel, Sonnen.
Scopri di più su:
condividi l'articolo
Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su whatsapp
Articoli Correlati
fotovoltaico per l'energia solare
Logo Mister Kilowatt

Benvenuto

Scopri subito con Mister Kilowatt quanto costa e quanto puoi guadagnare grazie al solare fotovoltaico e ai sistemi di accumulo. Usa i nostri simulatori o richiedi un preventivo.

Simulatore Fotovoltaico

Scopri prezzi e vantaggi.

Simulatore Accumulo

Quanta capacità ti serve?

Richiedi Preventivo

Gratis e senza impegno

iscriviti alla nostra
newsletter

Tieniti aggiornato sugli sviluppi delle tecnologie rinnovabili. 

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “%SERVICE_NAME%” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.